Gradino killer in piazza Vittoria. 40 denunce in 3 anni contro il Comune, perizia in arrivo

0

40 cause avviate contro il Comune di Brescia. Colpa dell’ormai famigerato gradino sul lato est di piazza Vittoria, che ha causato svariate cadute e in alcuni casi seri infortuni ai cittadini bresciani. In soccorso della sicurezza collettiva potrebbe intervenire una perizia tecnica richiesta da un giudice.

L’ultimo caso – il più grave – ha riguardato un uomo che dopo l’inciampo è caduto nella tromba delle scale del parcheggio fratturandosi il volto e un braccio. Dopo il ricovero in ospedale ha avuto un arresto cardiaco ed è stato sottoposto anche a due interventi alla testa. Un fatto drammatico, anche perché a causa della vicenda il 62enne napoletano (a Brescia per visitare dei parenti) ha dovuto chiudere la sua attività.

La sua famiglia non ha ancora fatto denuncia. Sarebbe la quarantunesima dal 2013, quando la piazza venne ristrutturata e riaperta al pubblico. I cittadini, intanto, hanno segnalato alla Loggia altri gradini killer in tutto il centro storico, ma i riflettori restano puntati su quello di piazza Vittoria. In attesa del parere dei tecnici di indizi per fare una prova sembra ce ne siano a sufficienza.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma bisogna aspettare 40 denunce per fare una perizia, per di più imposta da un giudice? Ennesima dimostrazione di mancanza di interesse per la salute e la sicurezza dei cittadini

  2. O ci sono un sacco di bresciani imbesuiti che non guardano dove mettono i piedi o ci sono illuminati progettisti moderni (che starnazzano sulla eliminazione delle barriere architettoniche pur di acquisire appalti e appaltini pubblici) da “lapidare” per manifesta incapacità professionale.

  3. E alzare i piedi?
    PS: ieri ho denunciato mia figlia perchè non ha asciugato il pavimento del bagno, sono scivolato e caduto in terra

  4. Ieri un gradino ha ammazzato mia zia, stamattina un altro gradino ha fatto fuori mia nipote: gradini killer. Entrambi stasera se ne vantavano al bar: gradassi.

  5. Ci sono chilometri e chilometri di marciapiedi in città, se la gente continua a inciampare proprio li sarà colpa di chi cade o di chi non sa nemmeno progettare un marciapiede?

  6. Perchè, come si progetta un “marciapiede”? O forse – tu che sai più dei progettisti – usi il termine “marciapiede” come improprio sinonimo di “gradino”? Hai anche i dati su altre denunce relative ad altri gradini della città o parli per sentito dire?

  7. e tu chi saresti, il genio del gradino? o un sofista del marciapiede? comunque se insisti un paio di lezioni te le posso dare.

LEAVE A REPLY