Loggia, 400mila euro per trasformare l’incrocio di via Gatti a San Polo in rotatoria

0
Bsnews whatsapp

L’amministrazione comunale di Brescia ha inserito, nel bilancio triennale 2015/2017, la realizzazione di una nuova rotatoria in sostituzione dell’incrocio "a quattro vie" in corrispondenza di via Lonati, via Gatti, via Tiepolo e via Strada Antica Mantovana, in località San Polo, dove in passato si sono verificati numerosi incidenti, di cui alcuni piuttosto gravi. L’importo complessivo per la realizzazione dell’opera è stimato in 400mila euro: i lavori, una volta assegnati, dovranno essere portati a termine dall’impresa aggiudicataria nell’arco di 120 giorni e, presumibilmente, entro il 2016.

Per risolvere il problema della pericolosità dell’incrocio è necessario mettere in sicurezza gli utenti stradali che transitano in questa zona, in particolare gli utenti più deboli, pedoni e ciclisti, riducendo la velocità dei veicoli che impegnano l’incrocio, soprattutto lungo la direttrice via Lonati – via Gatti che attualmente ha la precedenza sulle vie laterali.

La scelta di sostituire l’attuale intersezione con una rotonda si fonda sulle caratteristiche geometriche della rotatoria che, grazie alla sua isola circolare centrale, produce come effetto una immediata riduzione della velocità nella direzione principale di via Lonati – via Gatti, aumentando di conseguenza la sicurezza stradale complessiva.

In questo progetto esecutivo sono stati rivisti tutti gli attraversamenti pedonali, ne è stata migliorata la sicurezza attraverso la realizzazione di adeguati spartitraffico e il potenziamento dell’illuminazione su pali espressamente dedicati. I percorsi ciclabili in sede propria sono stati perfezionati riducendo, nel limite del possibile, la loro percorrenza lungo le linee principali. Per la realizzazione della nuova rotatoria non sono previste acquisizioni di aree private in quanto l’intervento ricade interamente su suolo pubblico.

Saranno effettuate opere che riguardano le infrastrutture viarie e gli itinerari pedonali e ciclabili come, ad esempio, la demolizione e la ricollocazione dei cordoli stradali per realizzare l’isola centrale e l’intera rotatoria al posto dell’attuale incrocio.

Sono in programma anche la realizzazione dei marciapiedi attorno alla rotatoria, con la costruzione di scivoli per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la riorganizzazione delle fermate dei bus e degli attraversamenti pedonali e ciclabili, oltre alla collocazione dell’aiuola centrale e delle essenze arboree, con le aiuole laterali e gli spartitraffico a protezione dei percorsi e degli attraversamenti pedonali.

Sarà ripristinato il manto stradale, con demolizione e posa del nuovo tappetino d’usura in conglomerato bituminoso, e sarà adeguata la segnaletica stradale orizzontale e verticale alla nuova soluzione viabilistica.

Tra le opere che interessano le reti nel sottosuolo, saranno realizzate le opere civili (plinti, pozzetti e cavidotti) per l’adeguamento dell’impianto dell’illuminazione pubblica alla nuova rotatoria, con potenziamento dei punti luce in corrispondenza degli attraversamenti pedonali.

Infine sarà sistemata la rete di captazione delle acque meteoriche di superficie provenienti dalla sede stradale e sarà costruito un impianto d’irrigazione nell’isola centrale e nelle aree verdi a nord.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Finalmente. Quell’incrocio è pericolosissimo: con la rotatoria lo si metterà in sicurezza. Chi “non ne può più di rotonde” si metta pure in fila ai semafori o aspetti i quarti d’ora agli “stop”.

  2. Si dovrebbe dare una medaglia a chi ha inventato le rotonde, quelle in cui tutti devono dare la precedenza e la precedenza è a sinistra e non piu’ a destra.

RISPONDI