Scalo verso il taglio del nastro: a regime darà lavoro a mille persone

0
Scalo Milano
Scalo Milano
Bsnews whatsapp

Scalo Milano – il primo city style dedicato a food, fashion e design – aprirà i battenti nell’autunno del 2016, verosimilmente a ottobre. I lavori, nel comune di Locate Triulzi, procedono secondo programma. Ed è già partita la corsa per i primi cinquecento posti (soprattutto addetti alle vendite e store manager) che si creeranno con l’apertura del centro. Che a regime raddoppieranno.

A fotografare la situazione – questa mattina nel corso di una conferenza stampa a piazza San Carlo di Milano – sono stati Ettore Lonati (presidente dell’omonimo gruppo industriale e principale finanziatore del progetto su cui ha investito circa 170 milioni di euro), Riccardo Lonati (presidente Its Machina Lonati), Filippo Maffioli (Promos, che gestisce il progetto), Aristide Peli (ex assessore provinciale e coordinatore dei progetti formativi di Scalo), Valentina Aprea (assessore alla Formazione del Pirellone), Davide Serranò (sindaco di Locate di Triulzi), Riccaro Romagnoli (direttore Its Machina Lonati), Ettore Fusco (sindaco di Opera), Giovanni Lodrini (amministratore delegato Cooperativa Foppa Group) e Maria Minervini (responsabile Politiche attive di Afol SudMilano).

Scalo (che a regime ospiterà 300 punti vendita) non sarà soltanto un’eccellenza in tre settori determinanti per l’economia italiana come la moda, il design e l’enogastronomia. Sarà anche un punto ricreativo e culturale (come hanno sottolineato Peli e Romagnoli), ed ospiterà una Scuola di alta formazione permanente, sede distaccata dell’istituto tecnico superiore Machina Lonati, con corsi (quattro semestri, per un totale di 1.700 ore) per formare tecnici specializzati di punto vendita. Inoltre nel centro sarà presente anche un’area di co-working dedicata a studenti e professionisti, per dare vita a sperimentazioni e innovazioni in ambito retail e marketing. Scelte elogiate anche dall’assessore Aprea, che ha indicato Scalo come un modello: “D’ora in poi parlerò di generazione Scalo, i ragazzi potranno vantarsi di essere stati formati qui”.

“Il mondo del lavoro”, ha dichiarato Filippo Maffioli, “sta beneficiando di una rinnovata dinamicità nel settore dell’immobiliare retail. L’apertura di Scalo rappresenta un’opportunità per coloro che vogliono mettersi in gioco in un contesto dinamico e, per sua natura, internazionale. E’ per noi motivo di grande orgoglio poter contribuire alla ripresa dell’occupazione e alla valorizzazione del territori. Scalo porterà grandi benefici a Milano”.

“Puntiamo molto sui giovani”, ha aggiunto Ettore Lonati, “nessuno meglio di loro potrà valorizzare lo spirito del progetto, unico nel suo genere. Su Scalo abbiamo investito una somma importante: per avere un ritorno economico, certo, ma anche per investire sui giovani”.

Per le candidature lavorative sono stati individuati due canali principali: dal 4 aprile sarà possibile presentare domanda tramite il sito internet del Comune di Locate Triulzi (www.comune.locateditriulzi.it), il percorso alternativo sarà quello dei corsi di formazione destinati a 60 potenziali addetti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI