Progetto tirocini formativi. Il Comune di Sirmione investe sui giovani dai 18 ai 25 anni

0

È pronto a partire il nuovo progetto "Tirocini formativi" per i giovani sirmionesi tra i 18 e i 25 anni.

Era stato anticipato in occasione dell’inaugurazione del nuovo Informagiovani; ora il debutto avviene grazie a un "lavoro di squadra" tra amministrazione civica, uffici comunali (Servizi sociali e Anagrafe) e Cooperativa sociale "Il Calabrone", con il coinvolgimento di alcune realtà del territorio.

Dopo aver vinto il bando per le politiche giovanili, Il Calabrone ha coprogettato con il Comune di Sirmione questo percorso per favorire l’*inserimento lavorativo sottoforma di "tutoring" per i giovani sirmionesi e coinvolgendo le strutture locali come un’opportunità reciproca, sia per le nuove generazioni che per le realtà imprenditoriali.

In passato un’iniziativa simile aveva coinvolto Terme di Sirmione e Sirmione Servizi: entrambi avevano colto in questo progetto un’opportunità e una forma di accoglienza sociale verso i giovani. Ora l’esperienza si allarga ad altri enti.

«La nostra amministrazione comunale guidata da Alessandro Mattinzoli – commenta l’assessore alle Politiche giovanili Elena Boschi – ha sempre esplicitato la sua grande fiducia verso le nuove generazioni, avvicinando associazioni territoriali che promuovono iniziative di formazione e occasioni di realizzazione per i nostri giovani, di cui l’Associazione Giovani Sirmione e il laboratorio di idee OneLab sono espressione».

Ora, continua l’assessore, «con il progetto "Tirocini formativi" vogliamo andare e concretizzare un’idea diffusa, ma ancora troppo poco sostenuta: i giovani sono una risorsa per il futuro della nostra comunità, sono i cittadini di domani, per questo è doveroso credere in loro, investire nella loro educazione e dare loro la possibilità di mettersi in gioco e di mostrare il loro massimo potenziale».

Il lavoro di partenariato da parte dei Servizi sociali, in particolare della dottoressa Marta Destro che da anni segue il progetto, insieme alla cooperativa "Il Calabrone" già operativa tra i giovani sirmionesi, ha portato ad allargare la proposta a più realtà del territorio: il Consorzio Albergatori e Ristoratori, l’Associazione Artigiani, Sirmione Servizi, Terme di Sirmione e il nuovo OneLab.

Comments

comments

LEAVE A REPLY