Lite violenta in via Milano. Cittadino tunisino arrestato per lesioni personali

0
Bsnews whatsapp

Poteva avere conseguenze ancora più gravi la lite avvenuta questa notte, alle ore 01.45 circa, in via Milano. Una Volante impegnata nel regolare servizio di controllo del territorio ha notato la presenza di due cittadini stranieri, entrambi tunisini, che stavano litigando molto animatamente tra di loro.

All’arrivo degli agenti uno dei due, G.B., del 1986, ha tentato la fuga ed è stato bloccato dai poliziotti. Sotto il giubbino nascondeva un grosso coltello da cucina sporco di sangue.

L’altro straniero, L.A. del 1969, con una profonda ferita da taglio sul naso, ha riferito agli agenti che poco prima, mentre era in un bar della via, era stato aggredito, senza un motivo reale, dapprima a parole e poi con calci e pugni, dall’altro straniero il quale, dopo essersi allontanato, era poi tornato nuovamente in compagnia di altre due persone (che inizialmente erano rimaste in disparte per poi allontanarsi all’arrivo della Polizia), e con un grosso coltello con il quale lo ha poi ferito gravemente al volto.

Entrambi gli stranieri sono stati portati al pronto soccorso dove sono stati refertati con prognosi il primo di 5 giorni ed i secondo di 15 giorni.

Quest’ultimo,  L.A., con numerosi precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, nei giorni scorsi era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Il suo aggressore, anche lui con precedenti di polizia, è stato arrestato ieri per le lesioni personali gravissime provocate al connazionale.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La violenza di questa gente è frutto della nostra cultura? Siamo noi che abbiamo insegnato a loro queste cose? Oppure qualcosa di innato e di acquisito nella loro cultura c’è? Quindi, cari sinistri buonisti e pacifisti, invece di continuare a rompere a noi che siamo violenti, che siamo retrogradi, ecc. andate ad educare loro, ad insegnare a loro l’amore per il prossimo, il rispetto verso le donne e verso gli altri in generale. Buon lavoro…

  2. Cosa si aspetta a rimpatriarli immediatamente entrambi? Di delinquenza ne abbiamo già a sufficienza di quella autoctona senza dover sopportare anche quella straniera.

  3. SI DIREBBE INTANTO CHE SI MENANO FRA LORO…LA REALTA’ E’ CHE SONO PERICOLOSI PER TUTTI… E LE LEGGI RENZI GRASSO BOLDRINI E COMPANY PER MANDARLI A QUEL LORO PAESE…OCCHIO CHE SIAMO STUFI DELLA GENTAGLIA

RISPONDI