Lombardia indipendente. Maroni chiede il referendum durante le amministrative

0

"Ho chiesto di fare il referendum per l’autonomia in coincidenza con le elezioni amministrative del 12 giugno, vorrebbe dire risparmiare 20 milioni di euro, che potrebbe mettere subito a disposizione dei cittadini per le misure a sostegno del lavoro, per gli anziani, per i giovani, per le persone fragili: non c’e’ un motivo perche’ non si faccia, se non che Renzi non vuole per ragioni politiche". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, in diretta, alla trasmissione ‘Orario continuato’, su Telelombardia.

"Questo e’ veramente uno schiaffo, un affronto – ha proseguito il presidente – buttare via i soldi dei cittadini, io insisto perche’ voglio che Renzi mi risponda ufficialmente, e non per interposta persona, ma da quello che so non vuole che noi facciamo il referendum il 12 giugno. Dovremmo quindi farlo in un’altra data, spendendo 20 milioni di euro in più rispetto a quelli che spenderemmo se potessimo farlo con le amministrative".

"Faccio quindi un altro appello a Renzi – ha concluso Maroni -: facci fare il referendum per l’autonomia insieme alle elezioni amministrative, i Lombardi te ne saranno grati".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ovviamente Maroni porta acqua al suo mulino, però il risparmio in effetti ci sarebbe. Personalmente non vedo l’ora di mettere un bel SI’ all’indipendenza da questa Italia marcia

  2. Non so… Indipendente da quale punto di vista? Non vedrei di buon occhio la totale autonomia, anche se la Lombardia non può continuare ad essere succube di Roma e delle nefandezze del Sud

  3. Ma è lo stesso Maroni che da Ministro dell?interno disse no a non so quanti accorpamenti delle operazioni di voto? O è un omonimo/sosia?

  4. Sarei d'accordo sul l'autonomia della regione, ma non sarei d'accordo per farla governare dai leghisti e neanche dal partito marcio piddino, di FI neanche a pensarlo.

  5. Sarebbe meglio fare il referendum per riavere il titolo V dei Padri Costituenti con il quale le Regioni potevano legiferare ma solo nel rispetto di leggi dello Stato e questa era garanzia di uguaglianza in tutto il Paese. In piu’ abolire le Regioni a Statuto Speciale vere e proprie fucine di privilegi e ingiustizie e spese assurde come in Sicilia. La nuova Aspirina è cresciuta del 100% ma chi controlla i farmaci. Andava benissimo quella vecchia, l’abbellimento della scatola e della confezione non interessa a nessuno. Le nostre pensioni non sono cresciute di un centesimo ma medicine e alimentari e saponi quelli sono tutti aumentati invece! Controllateli!!!

  6. Autonomia come le altre cinque regioni, val daosta Friuli Trentino Sicilia e Sardegna. Guardate che non parla di secessione.

  7. Io vorrei un referendum per le tue dimissioni. . Semplice domanda …. Dimissioni di maroni subito o dimissioni di maroni immediatamente ?
    Sono molto indeciso.

  8. Sono proprio le Regioni a Statuto Speciale che andrebbero eliminate e non le altre ad essere trasformate in Regioni a Statuto Speciale! Già un primo tentativo di trasformazione delle Regioni è stato fatto nel 2001 con la modifica del titolo V della Costituzione, con la conseguenza che la nostra vita anzichè migliorare è peggiorata enormemente. Non solo non sono diminuite le tasse nazionali, ma ne hanno istituite di nuove a livello regionale che aumentano enormemente di anni in anno: Lì Per non parlare poi dell’uguaglianza dei cittadini che è diversa da Rdegione a Regione in contrasto con l’art.3 Costituzione soprattutto nella sanità che dovrebbe essere davvero offerta in modo uguale per tutti in tutta Italia ed invece è diversa da Regione a Regione. Per non parlare poi degli stipendi dei regionali e dei vitalizi che sono stati portati a cifre stratosferiche che prima del 2001 non erano certo cosi’ e nemmeno i vitalizi se non erro esistevano! Se questa è l’autonomia mille volte meglio prima del 2001 col vecchio titolo V. Perchè non ce lo restituite?

  9. Visto che il debito pubblico cresce di circa 7 miliardi al mese, si potrebbe intanto fare la Spendig-Review partendo dagli stipendi di deputati,senatori e assessori e consiglieri regionali, ad esempio agendo sugli stipendi di chi non è forza di governo. A Deputati , Senatori,assessori e consiglieri regionali che sono forza di governo si lascia lo stipendio che percepiscono, a quelli che sono all’opposizione invece si diminuisce o meglio si dimezza. Questo eviterebbe i salti della quaglia e incentiverebbe chi è all’opposizione a non dormire sugli allori, bensi’ a darsi da fare a portare avanti le istanze dei cittadini con piu’ energia. Se stipendio di chi è al Governo rispetto a chi è all’opposizione è uguale, chi glielo fa fare a quelli dell’opposizione di darsi da fare per incappare persino in guai giudiziari? Meglio dormire sugli allori! Sbaglio?

  10. L’oppposizione (e dei suoi eletti dal popolo) ha funzione di controllo sull’operato della maggioranza (e dei suoi eletti dal popolo) in base al programma di Governo. Mi vuol dire a quale programma, sottoposto al consenso elettorale del popolo, fanno riferimento Renzi e la sua squadra di Governo ? Mi vuol dire quale maggioranza politica e quale minoranza sono uscite dalle elezioni del 2013 ? Al Governo ci sono quelli che avevano vinto e quelli che avevano perso, come pure all’opposizione ci sono alcuni che avevano vinto ed altri che avevano perso. In Lombardia ci sono consiglieri ed assessori di partiti che sono in maggioranza con partiti che a Roma sono all’opposizione. Il partito di Alfano è al governo del paese con il PD e i verdiniani eletti con Forza Italia fanno soprravvivere il Governo Renzi, mentre in Lombardia alfaniani e verdiniani governano con la Lega e Forza Italia. La provincia di Brescia ha una Giunta multicolore con tutti insieme appassionatamente ed a braccetto alla guida dell’istituzione. In sintesi: a chi taglierebbe lo stipendio in questo gran casino all’itliana ? Io, personalmente, lo azzererei a tutti: una sola legislatura e solo il rimorso spese a piè di lista fino ad un massimo di 1.500 euro al mese per dodici mensilità. Va bene ?

  11. Che si debbano abbassare gli alti stipendi e non solo dei politici ma anche dei barbiewri del parlamento, delle dattilografe e dei funzionari ecc.ecc. sarebbe la cosa migliore davvero! Che in questo zibaldone all’italiana non si capisca piu’ nulla è vero, e anche in Europa non è da meno visto il ricatto della Turchia a cui hanno soggiaciuto tutti. E proprio stamattina dopo il terribile attacco Kamikaze c’è ancora chi in Forza Italia cerca di contrastare chi giustamente vorrebbe chiudere le Moschee e chiudere le frontiere esterne. Pazienza Pittella che questa invasione la vuole, ma davvero il Corano sembra proprio non l’abbia letto se stamattina sostiene che il Dio degli islamici non li incentiva all’odio e alla morte! Pittella legga il Corano e scoprirà che vi sono dei versetti che invece istigano all’odio e alla morte!!! Non fate entrare la Turchia in Europa e non soggiacete ai loro ricatti piuttosto, altrimenti le conseguenze saranno queste!!!!

  12. La Turchia è nella NATO da cinquant’anni ed ha sul proprio territorio l’arsenale nucleare (degli USA) più consistente detenuto dall’Alleanza in tutta Europa. C’è qualcosa che non mi torna…

  13. Infatti c’è qualcosa che non torna. Ma Obama è Musulmano? La sensazione che ci sia il suo zampino dietro l’invasione dal medio-oriente e dall’Africa per islamizzarci prima e meglio è grande. Non mi è mai piaciuto Obama. Spero di sbagliarmi

LEAVE A REPLY