Belsorriso vince la battaglia su Battistelli e oggi sarà finale

0

Brescia riesce dove nessuno era riuscito mai: vincere in casa della Battistelli San Giovanni. E se il campo è rimasto inviolato così a lungo va dato merito alla formazione di coach Solforati, che da neopromossa sta affrontando un campionato straordinario. Dunque ci si aspettava una gara equilibrata e difficile, fra due formazioni dalla caratteristiche tecniche complementari, e così è stato. Saguatti e compagne hanno fatto tutto quanto possibile per mettere in difficoltà le bianco-nere, mantenendo a lungo un livello di battuta altissimo. Brescia è salita in cattedra con il muro e una volta ritrovato equilibrio dietro ha dato sfoggio della sua migliore arma: un grande attacco. Decisivo l’ingresso di Biava.

Per Belsorriso coach Mazzola schiera: Saveriano al palleggio opposta a Baldi, Garavaglia e Rinaldi in banda, Lapi e Leggeri come centrali e Portalupi libero. Le padrone di casa rispondono con Battistoni alzatrice, Tallevi opposta, Saguatti e Ferretti in banda, Montani e Spadoni al centro, Lunghi come libero.

Match che si fa infuocato dai primi scambi, benché le due squadre siano evidentemente contratte e la tensione domini fino a metà set. Belsorriso prova un primo allungo guidato da un’ottima Lapi, ma in un attimo la Battistelli ribalta le sorti del match. Le romagnole riescono a rimontare subito passando anche in vantaggio. Brescia prova il tutto per tutto nel finale di set ma è troppo tardi 25-22.

Nel secondo set partono ancora fortissimo le marignanesi, che si avvantaggiano grazie a un ottimo servizio. Brescia prova a rispondere ma la grande difesa avversaria sfianca gli attaccanti lombarde, così scivola sotto di 5 punti. Mazzola inserisce Biava per Rinaldi ed è la svolta, la bergamasca riesce a dare quell’equilibrio che mancava. Brescia costruisce di più e attacca con più incisività, sale il muro. La reazione bresciana taglia le gambe alle padrone di casa che si fanno rimontare e sorpassare. Saveriano riesce a impostare con continuità e porta a casa anche due muri-punto. Le romagnole con un guizzo riescono a mandare il set ai vantaggi, ma l’inerzia è tutta per Brescia che chiude 24-26.

Battistelli però non è alle corde, anzi, Saguatti e Montani picchiano duro e la difesa bresciana fatica a contenerle, inoltre le locali sono indiavolate dai 9 metri, Brescia è alle corde, Mazzola prova tutti i cambi inserendo Dall’acqua, Rinaldi, Ghisolfi e Dall’ara, con coraggio ricevendo a due con Portalupi e Biava, ma la situazione non cambia. Brescia sprofonda 25-15.

La reazione delle leonesse è potente, sono infatti loro a dominare il quarto set. Le percentuali di ricezione sono molto buone, cresce la potenza di fuoco e ora fermare le leonesse è impossibile. Battistelli prova a pescare dalla panchina, ma Baldi e Leggeri spengono con il muro le velleità avversarie. Portalupi si prende campo in difesa e in ricezione, Garavaglia tira con potenza, Biava è chirurgica: 25-18 e sarà il quinto set a decidere tutto.

Brescia parte con il piglio giusto nel tie-break, le leonesse vogliono la finale. Baldi dalla seconda linea è implacabile e Belsorriso si avvantaggia 5-2. Leggeri e compagne sono determinate e ordinate, sfoderano tutta la potenza d’attacco (5-8 al cambio campo). Biava manda fuori giri la difesa delle locali, le quali però provano a giocarsi le ultime carte per la vittoria. Garavaglia chiude i giochi sparando forte sulle mani del muro: 15-11 ed esplode la gioia per una storica finale.

Battistelli San Giovanni in Marignano (RN) – Belsorriso Millenium Brescia 2-3 (25-22, 24-26, 25-15, 18-25, 11-15).

Belsorriso Millenium: Dall’acqua 1, Baldi 21, Garavaglia 14, Leggeri 10, Portalupi (L), Biava 13, Rinaldi 2, Saveriano 3, Ghisolfi, Dall’Ara, Lapi 13. A disposizione: Gabrielli. Allenatore: Mazzola. Assistente: Zanelli.

Battistelli Rimini: Tallevi 13, Capponi 1, Montani 19, Battistoni 6, Spadoni 11, Saguatti 18, Giulianelli, Lunghi (L), Boccioletti, Ginesi, Ferretti 7, Gugnali. Allenatore: Martinez.

Millenium: 16 muri, 39% attacco, ricezione positiva 45% e perfetta 25%, 5 ace, 12 errori in battuta. Battistelli: 8 muri, 35% attacco, ricezione positiva 60% e perfetta 32%, 12 ace, 8 errori in battuta.

Comments

comments

LEAVE A REPLY