Sfida col Treviglio, coach Diana: difendiamo il terzo posto e guardiamo davanti a noi

0
Bsnews whatsapp

Coach Andrea Diana e Marco Passera hanno fatto il punto in vista del match di domenica contro Treviglio, valido per la tredicesima di ritorno della Serie A2 girone Est e in programma alle 14.15 al San Filippo.

 

“Treviglio arriverà a Brescia dopo l’inattesa sconfitta casalinga di domenica scorsa contro Trieste – le parole di coach Diana – e farà di tutto per recuperare quei due punti persi che in questo momento la escludono dai playoff: mi aspetto quindi una squadra molto aggressiva e determinata, che farà come al solito del dinamismo e dell’intensità i suoi punti di forza. Noi abbiamo da difendere un terzo posto e qualora si presentasse l’occasione vogliamo essere pronti a prendere il secondo, senza rimpianti in caso di sconfitte delle prime due. Per entrambe le squadre sarà una gara importantissima e da affrontare con la giusta determinazione: la difesa sarà la chiave del match e chi delle due squadre riuscirà a imprimere la propria aggressività avrà grandi possibilità di aggiudicarsi l’incontro. Ovviamente vogliamo giocare con la grande spinta dei nostri tifosi, che nonostante l’orario insolito sono convinto riempiranno il San Filippo. Infortuni? Valuteremo Juan Fernandez, che sta lavorando a parte per cercare di risolvere i suoi problemi ed essere pronto per i playoff. Vedremo se come domenica scorsa sarà in grado di scendere in campo anche solo per alcuni minuti per dare una mano alla squadra. Reggie Holmes non sarà invece sicuramente disponibile per una distorsione alla caviglia”.

"Anche all’andata abbiamo purtroppo constatato che Treviglio è una squadra temibile – il commento di Marco Passera – e domenica verrà qui per giocarsi una delle ultime chances di entrare nei playoff. Per cui dovremo stare molto attenti e se vorremmo ‘vendicare’ quella sconfitta dovremo fare davvero una grande partita. Stiamolavorando bene nelle ultime settimane, con intensità e ritmo e vogliamo farci trovare pronti davanti al nostro pubblico, perchè sarà una battaglia, intensa e fisica. Abbiamo davanti tre partite e vogliamo ottenere il massimo per conquistare il miglior piazzamento possibile in vista dei playoff: tre gare importanti che ci devono permettere di migliorare ancora per farci trovare pronti quando conterà davvero. La mia stagione? Purtroppo l’infortunio di Juan mi ha ‘costretto’ agli straordinari, ma sono contento di quello che sto facendo: io sono venuto qui per questo, per dare il massimo nei momenti in cui il play titolare rifiata o non può giocare e spero di riuscire a farmi sempre trovare pronto. Ma ovviamente aspettiamo tutti Juan per il momento più importante della stagione".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI