Quadri, rame e perfino due salami. Ammonta a 12mila euro il bottino del furto all’antica Pieve

0
Un ladro in azione
Un ladro in azione
Bsnews whatsapp

Hanno forzato le serrature e si sono introdotti all’interno della chiesa di Pieve della Mitria, a Nave, dove hanno trafugato una ventina di quadri per un valore complessivo di circa 12mila euro, per poi concentrarsi sulle canaline di rame.

I ladri sono perfino riusciti a godersi un caffè nella casetta adiacente all’antico luogo di culto, dalla quale hanno fatto sparire pure cassette degli attrezzi e due salami.

I volontari dell’Associazione Amici Antica Pieve della Mitria  hanno sporto denuncia contro ignoti, ma al momento non ci sono novità.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Si, pero’ lasciare incustidito un luogo con degli oggetti di valore… Si poteva immaginare che sarebbero stati preda dei ladri. Tanto piu’che il posto e’ abbastanza isolato.

  2. Le opere d’arte contenute se ne vanno come niente, visto che nessun prete controlla, la curia se ne frega e quindi i soldi spesi nel passato per farle, quando la gente moriva di fame e aveva bisogno (ma ai preti non mancavano), sono andati a remengo. D’altronde chel che ve de rinf el va de ranf…

  3. Dal sito quotidiano.net: «Il 20-22% del patrimonio immobiliare nazionale è della Chiesa», stima Franco Alemani del gruppo Re, che da sempre assiste suore e frati nel business del mattone. Il patrimonio immobiliare della Chiesa cattolica nel mondo è invece di “soli” 2.000 miliardi di dollari. Ecco, c’è davvero qualcosa che non quadra…

  4. Stando così le cose perchè ancora vogliono soldi da noi con l’8 per mille? Basta con questa fregatura e aboliamolo. Possibile che nessuna forza politica ha il coraggio di intervenire per questo scandalo, compreso quello che la non scelta va ancora al rito maggioritario, cioè la chiesa cattolica che quindi prende anche i soldi di chi non destina? Altro che povertà: quella la impongono a noi!

RISPONDI