Slitta l’apertura via Corsica. Rolfi e Tacconi: a rimetterci saranno solo commercianti e residenti

0
Fabio Rolfi (Lega Nord)
Fabio Rolfi (Lega Nord)
Bsnews whatsapp

La Lega Nord cittadina interviene in merito al prolungamento dei lavori per il sovrappasso di via Corsica, il cui termine slitta a settembre causa la necessità di salvare, tramite asportazione e successiva reinstallazione, l’arco sabaudo preesistente.

“Si tratta di una vicenda ridicola – commentano Fabio Rolfi, consigliere regionale e Massimo Tacconi, consigliere comunale della Lega Nord. “ perché questi lavori sono stati pianificati da anni e il piano è ancora lì in bella mostra da quando esiste il sovrappasso. Inoltre la Sovraintendenza, come risulta dalle conferenza dei servizi, ha posto il tema dell’arco sabaudo in più occasioni. È evidente che si è sottovalutata la cosa e c’è stata una gestione superficiale da parte di chi ha in capo la responsabilità e il coordinamento dei lavori, ovvero l’amministrazione comunale.”

“Nei prossimi giorni – prosegue Massimo Tacconi – presenteremo un’interrogazione urgente in Consiglio comunale. Vogliamo delle risposte chiare su come mai nel cronoprogramma dei lavori ci si è scordati dello stemma sabaudo e delle indicazioni della Sovraintendenza. Questo rimpallo di responsabilità è assurdo, allunga di 5 almeno mesi i lavori e la chiusura della strada, causando gravi ripercussioni sul fatturato di negozi già in difficolta e sulla qualità della vita del quartiere.”

“Regione Lombardia – specifica Fabio Rolfi – ha stanziato risorse per aiutare i commercianti della zona danneggiati dal calo di utenti dovuto alla chiusura di via Corsica, come è pressi fare in occasione di cantieri impattanti. Questi contributi però erano parametrati alla durata prevista inizialmente. A questo punto bisogna chiedersi: chi si farà carico degli altri 5 mesi di lavori? Data l’incapacità di rispettare il cronoprogramma – conclude Rolfi – sarebbe opportuno che il Comune stanziasse le risorse integrative necessarie per ridurre i danni ai commercianti della zona.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Da quando hanno chiuso il sottopassaggio finalmente via Corsica è diventata più vivibile , meno auto, meno traffico, meno code e meno inquinamento e caro Rolfi quali sarebbero i commercianti che si lamentano, i phone center , i macellai islamici e i fruttivendoli islamici???

  2. Fa piacere leggere che Rolfi si preoccupi dei negozi etnici. Gli unici, o quasi, rimasti in Via Corsica. Negozi comunque di ottima qualità e a prezzi molto molto convenienti.

RISPONDI