Traffico illecito e maltrattamento di animali. E’ l’accusa ai titolari di una clinica veterinaria

0
Polizia in azione
Polizia in azione
Bsnews whatsapp

Importavano a Brescia cuccioli di cane e gatto dalla Moldavia e dall’Ungheria aggirando le normative vigenti, ovvero strappando i piccoli alle madri prima dei tempi previsti per legge, senza documentazione medica e micro chip.

I titolari di una nota clinica veterinaria della nostra provincia sono stati iscritti nel registro degli indagati con l’accusa di traffico illecito e maltrattamento di animali.

La polizia ha intercettato due camion con a bordo 20 cuccioli. A bordo sono stati trovati anche gli anelli che vengono generalmente posizionati sulle zampe dei polli. Si ipotizza un traffico illecito anche in questo ambito, con il pollame fatto passare per italiano davanti agli acquirenti.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. E’ un mondo al rovescio. La legge vieta di sottrarre i cuccioli entro i due mesi alle madri di cani e gatti e poi la gente è favorevole all’utero in affitto per gli esseri umani. Delirio!

RISPONDI