Metalmeccanici in sciopero. Presidio sotto la sede di Aib in via Cefalonia

0
La sede di Aib in via Cefalonia, Brescia
La sede di Aib in via Cefalonia, Brescia
Bsnews whatsapp

Tredici incontri non sono bastati per giungere a un accordo, così i metalmeccanici fiancheggiati da Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di scendere in piazza, anzi, in strada, più precisamente in via Cefalonia, sotto la sede dell’Associazione Industriali Bresciani, dove in mattinata si è formato un presidio in rappresentanza dei 60mila che hanno incrociato le braccia per 4 ore.

“Federmeccanica – si legge in una nota sindacale congiunta – ha mantenuto ferma la sua posizione su salario e orario, che fin da subito aveva diviso in maniera netta il tavolo della trattativa, mentre sugli altri temi in discussione (welfare, formazione, partecipazione) rimangono distanze anche se meno marcate”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. I sindacati sono una delle malattie della nostra povera Italia. Non guariremo mai finchè non verranno gestiti in modo serio, e magari accorpati in una sola realtà lontana dai giochi di potere e di politica

  2. Troppo tardi. Con una disoccupazione altissima in tutte le fasce di eta’ una concorrenza mondiale esasperata, troppi stranieri disposti a svendersi per niente (che la cgil continua a volerli qui), il mondo del lavoro e’ tornato indietro di 150 anni e i sindacati, da decenni, hanno smesso di tutelare i lavoratori ma sono diventati una casta formata dal peggio nel mondo del lavoro e pieni di privilegi che, anche loro non vogliono mollare
    Il guaio e’ che la maggioranza dei lavoratori se n’e’ accorto e percio’ non sono credibili e le tessere comtinuano a calare
    ..

  3. dai dai dai FIOM …. LANDINI e Kompagni ….. dai, dai , dai … che ce la fate certamente a far chiudere qualche fabbrica ancora e poi lamentatevi se gli imprenditori vanno in Romania, Polonia ………. voi non avete mai gestito un’ azienda, non avete mai creato un posto di lavoro !! quindi è giusto che ascoltino voi … così le fabbriche chiuderanno ancora di più !!! Viva gli industriali bresciani !!!

RISPONDI