Operazione Valcamonica, arresti e maxi sequestri di droga in zona Mandolossa

0

Undici arresti in flagranza di reato, quattordici denunce per spaccio, cinquanta chili tra marijuana, hashish, eroina, cocaina e metadone sequestrati insieme a milleduacento capi contraffatti. E’ questo il bilancio dell’operazione "Valcamonica" portata a termine dai Carabinieri di Brescia in zona Mandolossa.

Tra gli arrestati ci sono otto senegalesi, un indiano, un ghanese e un nigeriano. Quest’ultimo nascondeva nel suo appartamento 48 chili di marijuana trovati e sequestrati dalle forze dell’ordine. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Se fosse per me sarebbero già falliti. Concordo sulla conferma di chi pagherà le pensioni (a quelli che ci arriveranno senza fumi,sniffate e buchi)

  2. Ma la Mandolossa non è quella zona della città dove orde di risorse si guadagnano il pane spacciando sotto gli occhi di tutti? E i sinistri radical shit sempre pronti a difenderli? Che abbiamo interessi/introiti nell’attività delle risorse? Naturalmente loro sviano sempre il discorso puntando il dito sui bresciani pipponi… E sulle canne che vi fumate senza sosta non dite nulla? Ah no, quella bisogna legalizzarla… Patetici per non dire altro! Cmq un plauso al Corpo dei Carabbinieri

  3. Io sono un immigrato e mi guadagno da vivere onestamente. Io sono una risorsa per me, per i miei figli, per tutti. Pago le tasse. Cosa c’entro io con gli spacciatori di droga? e come me tanti.

  4. Per il mio lavoro sono pochi gli italiani disponibili. Consegno i pacchi a domicilio. Forse alcuni italiani non hanno voglia di lavorare in lavori molto faticosi. Un mio amico in Germania mi dice che là le fabbriche hanno bisogno e non trovano: nessun italiano giovane in Germania. Come mai?

  5. concordo con onesto delle 21,37 , sono italiano , ho 50 anni e un cv di tutto rispetto , parlo le lingue , ho lavorato anche all’estero in diversi paesi del medio oriente e mastico persino l’arabo tradizionale…ma il lavoro per un italiano della mia età in questo non c’è !!

LEAVE A REPLY