L’ex caserma Serini accoglierà 120 profughi. Prima le tende, poi le casette

0

Da caserma a centro di accoglienza. E’ la conversione della caserma Serini di Montichiari, pronta a diventare un centro di prima accoglienza e smistamento dei profughi che accoglierà circa 120 richiedenti asilo.

La prima fase delle procedure di accoglienza sarà gestita dalla Croce Rossa, che monterà tende da 6 posti nel campo sportivo della struttura monteclarense. Non mancheranno un presidio medico e uno dei Carabinieri. A partire da ottobre le tende saranno sostituite da casette mobili in vista dell’inverno. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Riveriti e serviti, così diranno ai loro amici e parenti in Africa di partire subito che qui c’è la pacchia! Altro che flussi migratori in calo come vaneggiano Renzi e Alfano.

  2. Se si riversano qui a milioni come auspica qualcuno (perchè non vanno nell'”accogliente” Spagna, per esempio?) dovremo andarcene noi e i nostri figli. E’ inconcepibile che l’Italia possa farsi carico delle masse di diseredati africani.

  3. Ma accolgono tutti quelli che fanno domanda di asilo? E quando ne accolgono la solita minima parte, gli altri che fanno? Stanno li’ lo stesso, nella solita ottica di un buonismo cattocomunista a spese della comunita’?

  4. Guarda genio che è la tua maestra Boldrini a continuare a dire che dovremmo accoglierne milioni, non io. In quanto alla Spagna leggiti l’articolo “Perchè gli immigrati continuano a preferire le coste italiane” pubblicato il 13/07/2014 su International Business Time, che non è un giornale della Lega Nord, dove si scrive che ” la marina spagnola reagisce spesso aggressivamente all’avvistamento di navi cariche di migranti”. E’ un dato di fatto che stiamo facendo di tutto perché arrivino in Italia, che piaccia o meno.

  5. Un giorno potrebbe toccare anche a noi di dover emigrare nuovamente, come é stato in passato, in numero di milioni e milioni di persone.

  6. Tu un genio non lo sei di sicuro e si vede. Non conosci nemmeno la geografia ne la storia. Ti sembra che la costa libica sia uguale alla rotta marocchina o algerina? In Libia nessuno ha il controllo del territorio, in Marocco e Algeria invece si. Non mi hai risposto se le paghi tutte le tasse. Secondo me no e sei tu il parassita.

  7. Oramai gli italiani sono considerati cittadini di serie B, le migliaia di clandestini che da inizio anno ad oggi hanno invaso il nostro territorio putroppo invece sono considerati di serie A! Tutto ciò per colpa di qualche governante al quale piace far si che la propria nazione venga violentata (e svenduta per denaro) in nome di una fantomatica accoglienza (business). Ai sinistroidi/buonisti /coccolaimmi qui sotto, consiglio un bell’esame di coscienza nonchè di sciacquarsi la bocca prima di sputare le loro pazze sentenze. Dal canto mio e per quel che posso, continuerò sempre ad aiutare gli ITALIANI in difficoltà

  8. Sta già succedendo. esportiamo decine di migliaia di giovani cervelli e importiamo centinaia di migliaia di disperati ( nella migliore delle ipotesi) che manteniamo. Sai che futuro ci si prospetta!

  9. Tu invece sei talmente intelligente che nella risposta metti insieme due commenti scritti da soggetti diversi. E, se permetti, se sapessi quante tasse pago Io in un anno, dato che dichiaro fino all’ultimo centesimo, staresti muto.

  10. Se é vero quello che dici (e chi lo sa?) ovvero che paghi tante tasse, dovresti prendertela con chi ti frega maggiormente, ovvero i milioni e milioni di italiani evasori, non con poche migliaia di stranieri disperati. Se poi pensi che siano privilegiati, fai cambio con loro.

  11. Non importiamo centinaia di migliaia di persone. I richiedenti asilo nel 2015 sono stati 30-40 mila. Su 60 milioni di persone cosa sono? Uno ogni 2mila.

  12. A un giorno 11.16. Quel giorno è imminente. Gli italiani devono prepararsi a lasciare in massa il Bel Paese, costruito col sangue e col sudore dei nostri nonni e poi vergognosamente offerto dai nostri attuali governanti, masochisti, alla devastazione di milioni e milioni di parassiti che, provenendo dagli infernali deserti afro-asiatici, avranno gioco facile a mettere a ferro e fuoco la nostra civiltà, la nostra cultura, la nostra storia per ridurre la nostra terra ad un ammasso di cenere.

  13. Ma non si vergognano i nostri politici e tutti coloro che dovrebbero comportarsi con dignità ed onore nel pieno rispetto delle leggi ad ingannarci cosi’ e a costringerci a mantenere clandestini che non hanno titolo nemmeno di mettere piede in Italia e dovrebbero essere rimpatriati senza se e senza ma.

  14. I rifugiati che arrivano in Italia, sono una goccia nel mare. Poche decine di migliaia su 60 milioni di italiani. Hanno un costo bassissimo, un millesimo rispetto al peso dell’evasione fiscale, per fare un esempio. Peró sono un buon caprio espiatorio: a chi la colpa di tutto quello che non va? A loro !

  15. Anche se i rifugiati che arrivano in Italia sono una goccia nel mare, dovrebbe essere insegnato loro che non hanno alcun diritto di pretendere asilo. e l’Italia con la disoccupazione che abbiamo e con il debito pubblico alle stelle farebbe cosa buona e giusta a non concedere asilo a nessuno, visto che ciò comporta il mantenimento quasi a stipendio manageriale di costoro, fino a che ci sono italiani che hanno piu’ bisogno di loro di essere aiutati, Ci pensi la Comunità internazionale a fare il proprio dovere di proteggere i profughi a spese internazionali, ossia l’ONU-UNHCR

  16. Bene. Perche’ invece con quelle risorse non si aiuta chi non ha un lavoro? E’ poca cosa? Facciamo questo allora…

LEAVE A REPLY