Conta persone sulla passerella di Christo, ma il M5S attacca: troppe questioni ancora in sospeso

0
Bsnews whatsapp

Un conta persone che preveda i flussi di visitatori che cammineranno sulla passerella di Christo, dal 18 giugno al 3 luglio. Questo ha annunciato la Prefettura che vuole tenere monitorato il via vai sul Sebino. Il numero massimo di camminatori non è ancora stato deciso ma il conta persone ha comunque uno scopo preciso: quello,in caso di problemi, di svuotare la passerella con facilità, visto che sono previsti circa 40, 50 mila visitatori al giorno. Intanto, parte il progetto di comunicazione: come riporta il Corsera la prossima settimana sarà distribuito un booklet in 300 mila copie con informazioni, mappe e infografiche in italiano e inglese.

Una comunicazione che però arriva tardi secondo il Movimento 5 Stelle: “I Bresciani sono informati sull’eccezionalità dell’evento, ma nessuno sa quali misure siano state prese per poter gestire un afflusso di persone giornaliero di oltre 40.000 visitatori in una zona che per sua natura ha poche vie di accesso. Vogliamo capire come la Regione, il prefetto e gli altri enti si stiano muovendo”, scrivono in una nota. 

Tra le principali questioni poste dal M5S la questione igienica relativa al sovraccarico di reflui da smaltire “considerando il ben noto stato di eutrofizzazione nel quale versano storicamente le acque del lago determinato dalla presenza sul territorio di terminali non trattati visto che il depuratore fognario di Paratico, al quale sono collegati i paesi dell’area, ancora non funziona a regime e solo a fine estate è previsto l’inizio dei lavori di ristrutturazione”. E ancora la questione sicurezza, il trasporto pubblico, la gestione di bici e i pedoni e della raccolta differenziata.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. impermeabile con dati personali per la conta a fine passeggiata, verifica della quadratura ingressi-uscite, allarme ricerche, recupero dispersi e loro identificazione agevolata.

  2. ma a cosa serve il contapersone ? ma ci rendiamo conto che se per un qualsiasi motivo anche banale le persone sulla passarella iniziassero a muoversi magari tutte nello stesso verso potrebbe succedere un disastro, o no?

  3. sono d’accordo il conta persone a cosa serve in caso di pericolo.
    il prefetto non dovrebbe dare l’assenso all’utilizzo della passarella.
    io ci metterei tutti i ns politici ma proprio tutti e poi vediamo cosa succede…

  4. L’artista ha fatto installazioni per decenni in tutto il mondo e in tutto il mondo sono stati contenti di aver avuto l’occasione di ospitarlo: probabilmente solo a Brescia c’è gente che solleva questioni. Sempre per il gusto di polemizzare con tutto e con tutti. Se non vuoi andare sulla “passarella”, stai a casa. “O no”?

RISPONDI