Allarme tossico a Coniolo: rovesciati mille litri di veleno

0

L’allarme tossico è’ scattato l’altro pomeriggio Coniolo: nella frazione di Orzinuovi, alle ex officine meccaniche Olivari, una cassa contenente sostanze velenose si è rovesciata, facendo fuoriuscire stirene –  idrocarburo infiammabile e tossico – nelle aree circostanti.

L’incidente è stato causato probabilmente da un muletto che, in fase di manovra, ha urtato una cassa contenente  mille litri di veleno. Sul posto sono intervenuti immediatamente gli uomini di Asl, Arpa e Vigili del Fuoco.

Alcuni vicini dell’azienda dismessa hanno lamentato irritazione agli occhi e problemi di respirazione. La vicenda ha così riportato alla mente la polemica che scaturì dieci anni fa:già allora alcuni abitanti della zona avevano lamentato disagi fisici legati, a loro avviso, proprio all’utilizzo dello stirene.

A scopo precauzionale il sindaco di Orzinuovi, Andrea Ratti, ha emesso un’ordinanza in cui vieta l’utilizzo dei pozzi irrigui adiacenti all’area interessata.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY