Commemorazione della Strage. Con Orlando e Mattarella lo Stato c’è

0
Bsnews whatsapp

"Sono qui in segno di vicinanza ai familiari delle vittime. Avevo cinque anni il 28 maggio 1974 e ricordo la strage dal racconto dei miei genitori".". C’era anche il ministro della giustizia Andrea Orlando a Brescia per il 42esimo anniversario della strage di Piazza della Loggia, nella quale morirono otto persone e ne rimasero ferite più di cento.

Il ministro ha parlato anche dell’ultima sentenza della Corte di Appello di Milano che a luglio scorso ha condannato all’ergastolo Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte "Oggi sono a Brescia anche per dire grazie alla magistratura che ha continuato per anni il suo lavoro", ha commentato.

E sulla strage non è mancato di intervenire anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha mandato un messaggio al sindaco Emilio Del Bono. "A quarantadue anni dalla terribile strage, che stroncò vite innocenti a Brescia e sconvolse l’animo dell’intero Paese, è giusto ribadire con forza che la Repubblica Italiana non dimentica le ferite inferte da chi voleva colpirne gli ordinamenti democratici, nè l’impegno appassionato di quanti dal dolore più grande sono riusciti a estrarre energie civili per ricomporre un tessuto di partecipazione, di convivenza, di solidarietà".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI