I commenti al voto amministrativo dei politici bresciani

0
Bsnews whatsapp

GIANANTONIO GIRELLI (PD)

Che dire? Che il momento non fosse facile si sapeva, il risultato elettorale lo conferma. I dati possono essere letti in vari modi, penso che il migliore sia sempre quello di cercare di essere il più possibile obiettivi.
Nelle grandi città più difficoltà del previsto a Milano, il solito disastro a Napoli, Bologna e Torino poteva andare meglio, Roma un quasi miracolo essere al ballottaggio. Infine, da tifoso del Cagliari, é da li che giunge l’ottima notizia.
Il dato veramente triste é il risultato di alcuni, non pochi comuni, del bresciano. Alcune amiche e amici hanno con soddisfazione vinto e a loro va l’augurio di buon lavoro, altre e altri, davvero capaci, non hanno avuto la riconferma o non ottenuto il mandato di guidare il loro paese. Questo non fa venir meno il loro valore e l’importanza del contributo che sapranno dare alle comunità nelle quali vivono. Perché a muoverli, ne sono certi, non é stata la voglia di comandare, ma la passione e l’entusiasmo, la disponibilità e l’affetto verso i loro territori.

 

NICOLA FIORIN (PD)

Il dato provinciale del Pd è semplicemente un disastro. A parte l’ottimo risutato di Nave, Moniga e Collebeato non abbiamo conquistato nessun comune e, cosa ben più grave, ne abbiamo persi troppi dove gorvernavamo. Dato, questo, che richiede un’analisi approfondita pere comprendere le ragioni di una batosta che non trova, a mio giudizio, riscontro sul piano nazionale dove le cose sono andate secondo le previsioni e dove, comunque, è necessario rinviare ogni giudizio a dopo i ballottaggi.Ogni territorio avrà le sue specificità dalla selezione delle liste , ai caondidati sindaci al lavoro fatto in questi anni, ma c’è un tema che accomuna tutte le amministrazioni e, credo, sia più delicato per i sindaci al primo mandato: anni di poltiche sostanzialmente ostili agli enti locali oggi ci presentano il conto. Anni di tagli, di pattto di stabilità, di blocco delle assunzioni, di carenza di risorse tecniche, umane ed economiche, di burocrazia, di demagogia sulle imposte locali ai quali si è accompagnato un clima crescente di anti politica adesso cominciano a mettere le amministrazioni con le spalle al muro. Da un lato la crescente difficoltà (se non impossibilità) di costruire opere ed erogare servizi, dall’altro le aspettative disattese della comunità, la rabbia per la congiuntura socio economica, la sfiducia verso una politca sentita sempre più estranea alla vita quotidiana. Così il centrosinistra che aveva fatto della qualità della sua azione amministrativa l’argine principale ad un centro destra demoagogico e clientelare si è visto progressivamente scaricare l’arma migliore in un periodo di sorci verdi, in cui la demagogia che, infondo non costa nulla, è diventata il princiale veicolo di consenso elettorale. E si sa, quando i sorci verdi diventano tanti, la gente è più incline a credere ai pifferai magici. 

SIMONA BORDONALI (LEGA)

Oggi la Provincia di Brescia e la nostra amata Lombardia si sono risvegliate più verdi. Grazie ai nostri nuovi sindaci che con passione e dedizione affronteranno molte difficoltà, grazie ai sindaci riconfermati che testimoniano che il buon governo della Lega premia. Grazie a tutti i militanti per il grandissimo lavoro e la grande generosità che li rende unici. Grazie a Matteo Salvini che è stato un esempio di grande lavoro senza risparmio per tutti noi.
Un pensiero a Gianluca Buonanno che nei giorni scorsi ha fatto campagna elettorale su tutto il territorio e un grazie per essere stato uno di noi….

FABIO ROLFI (LEGA)

E si vince anche a Bovegno e Torbole con due nuovi sindaci della Lega, Manolo Rossini e Roberta Sisti. Altri due comuni strappati alla sinistra. Complimenti a tutti !

VIGILIO BETTINSOLI (PDL)

A Milano Forza Italia fa un ottimo risultato 22/% e.. Stella Gelmini fa il botto sulle preferenze 11.000 . Grande lavoro e grande risultato.

 

FLAVIO PASOTTI

La cosa positiva è che l’Italia è contendibile. La negativa è che non lo sanno fare. ‪#‎Comunali2016‬ ‪#‎elezioni2016‬

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. trovo il suo commento quanto meno discutibile, i miei soni belli e bravi gli altri brutti e cattivi mi sembra offensivo. aggiungo che negare le ragioni degli altri come poca cosa è un segnale di arroganza.

RISPONDI