Aspiranti terroristi, rimpatriato questa mattina il 30enne tunisino

0
Bsnews whatsapp
Ha già lasciato l’Italia Sagrari Naim, il 30enne tunisino accusato con la moglie bresciana di voler andare in Siria per unirsi ai terroristi islamici. L’uomo è stato ricondotto questa mattina a Tunisi con un volo in partenza da Verona, dopo essere stato destinatario di un provvedimento di espulsione del Ministero dell’Interno convalidato dal tribunale di Brescia. Il caso ha suscitato grande attenzione mediatica soprattutto per le origini della moglie: 25enne italianissima, figlia di un facoltoso imprenditore di Monticelli Brusati che dopo la convesione all’Islam ha deciso di indossare il niqab e poi di spingersi più in là. Troppo più in là.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Meno Male. Vorremmo davvero vederne di piu’ di espulsioni, anche dal campo di Rosarno, cosi’ come da altri campi e Hotel, o da Augusta dove fanno sbarcare nel porto commerciale tanti clandestini e la Sindaca proprio ieri in TV parlava di politica dell’accoglienza fallimentare e come tanta gente inascoltata teme l’arrivo dell’ISIS sottolineando che questi terroristi possono sbarcare anche ad Agusta e ad Agusta chi c’è a proteggerci? Ad Augusta sostiene la Sindaca sbarcano in un porto commerciale che è stato adibito con un attendamento a centro di prima accoglienza, e sono vicini al centro petrolchimico piu’ grande d’Europa, ad una base NATO e depositi di oli a qualche chilometro. Ci preoccupiamo di non mandare i nostri uomini in Libia però facciamo venire loro qui tranquillamente in un porto come quello di Augusta che è inadeguato sotto tutti i punti di vista. Brava Sindaca, finalmente parole ce timori che rispecchiano in toto le preoccupazioni di tanta gente comune.

RISPONDI