Floating Piers, la Regione: ecco tutto quello che abbiamo fatto

0

"The Floating Piers è un evento, privato, su iniziativa dell’artista bulgaro ‘Christo’, i cui costi interni, stimati in 15 milioni di euro, sono interamente a carico della società che lo realizza. Sono già numerose le prenotazioni, si parla di circa 1 milione di persone che arriveranno per camminare sulla ‘passerella galleggiante’, per questo Regione Lombardia si è messa in moto per prevenire qualsiasi tipo di problema che in qualche modo possa coinvolgere i visitatori". Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, nel corso della conferenza stampa dopo Giunta, organizzata per illustrare le azioni messe in campo per supportare l’evento che si svolgerà dal 18 di giugno al 3 luglio, sul lago d’Iseo.

AZIONI – "Abbiamo messo in campo una serie di azioni – ha spiegato l’assessore -, all’interno di una cabina di regia, presieduta dal Prefetto di Brescia e della quale fanno parte il Comune di Monte Isola, la Provincia di Brescia e la Comunità Montana, che vanno dal potenziamento dei trasporti pubblici a quello della tutela e assistenza sanitaria, dalla sicurezza alla promozione dell’offerta turistica e culturale, fino alla valorizzazione del patrimonio naturale".

3 MILIONI – "Complessivamente l’onere che ci assumiamo complessivamente, tra Regione ed Enti Locali, – ha rimarcato Parolini – è di 3 milioni di euro, sul quale abbiamo chiesto un contributo alla società ‘The Floating Piers’ che ha messo a disposizione 900.000 euro, dei quali 300.000 andranno a Regione Lombardia, e 600.000 a Provincia di Brescia e Enti Locali".

RITORNO POSITIVO SU TERRITORIO – "Facciamo tutto questo – ha concluso l’assessore – perché convinti che si tratti di un evento che avrà una ricaduta positiva su tutto il territorio, non solo per le tre settimane in cui l’installazione sarà presente, ma soprattutto per il futuro. Lo dimostra il fatto che ora il lago d’Iseo non è più quel ‘piccolo e sconosciuto lago lombardo’ citato 8 mesi fa dal New York Times, che per primo annunciò ‘The Floating Piers’.

Di seguito l’elenco delle azioni messe in campo da Regione Lombardia a sostegno dell’evento ‘The Floating Piers’, installazione d’arte temporanea dell’artista bulgaro Christo, sul lago d’Iseo.

POTENZIAMENTO DEI TRASPORTI PUBBLICI – Sono previste nuove corse e fermate sulla linea Brescia-Iseo-Edolo: da Brescia treni ogni 20′-30′, con fermata Sulzano, 48 corse direzione nord e 48 direzione sud; collegamenti sulla tratta Bornato-Rovato. Trenord ha proposto per l’evento biglietti speciali da 13 euro (Trenord Day Pass) e 26 euro (Family Day Pass) nonché una tariffa speciale di 7 euro A/R Brescia Sulzano, acquistabili online, nelle biglietterie, presso i distributori automatici e le rivendite autorizzate; è già comunque attivo il biglietto ‘Io Viaggio ovunque in Lombardia’, a 16 euro al giorno, che copre anche il servizio della navigazione del Lago d’Iseo, oltre tutto il trasporto pubblico regionale. Per quanto riguarda il servizio della navigazione lacustre sono previsti quattro collegamenti: Sarnico-Sensole: 9 corse A/R lun/gio, 13 A/R ven/dom, con barche da 400 passeggeri; Iseo-Peschiera M.: 18 corse A/R, con barche da 250 passeggeri; Pisogne-Carzano e Lovere-Carzano: 9 corse A/R, con barche da 200 passeggeri.

535.000 EURO PER POTENZIAMENTO TUTELA E ASSISTENZA SANITARIA – A favore di visitatori e lavoratori della manifestazione, sarà potenziata anche la tutela e l’assistenza sanitaria, attraverso uno specifico programma di interventi sanitari (soccorsi extra-ospedalieri, vigilanza in tema di Igiene e Prevenzione sanitaria, assistenza primaria e di guardia medica turistica, recettività del Pronto Soccorso ospedaliero) che coinvolgerà l’ATS di Brescia, Bergamo e della Montagna e le ASST di Franciacorta e di Bergamo Est e di Val Camonica e AREU, per un impegno complessivo di circa 535.000 euro.

250.000 EURO E 450 UOMINI AL GIORNO PER LA SICUREZZA – Grazie a un accordo di collaborazione proposto dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile ed Immigrazione, Simona Bordonali, e condiviso con la Provincia di Brescia, i Comuni di Brescia e Milano e i Comuni interessati dall’evento, per la realizzazione di interventi integrati in materia di sicurezza urbana saranno coinvolti circa 100 operatori al giorno ai quali si aggiungeranno 350 volontari della Protezione civile per l’assistenza alla popolazione ed ai visitatori per un impegno complessivo da parte di Regione Lombardia di 250.000 euro.

200.000 EURO PER POTENZIAMENTO OFFERTA TURISTICA – Per il potenziamento dell’offerta turistica è stato studiato un piano specifico di interventi, a supporto dell’attrattività dei territori del bacino del Lago d’Iseo e limitrofi, quali la Valle Camonica, Franciacorta, Valli Bergamasche, riserve e parchi naturali, che prevede: la raccolta della memoria storica dell’evento (realizzazione di video timelapse, shooting fotografici); l’installazione di desk informativi, al fine di incentivare nel futuro il ritorno nella destinazione; la realizzazione di partnership e progetti trasversali che consentano la promozione di itinerari tematici relativi a cicloturismo, enogastronomia, sport invernali e siti Unesco.

VALORIZZAZIONE PATRIMONIO NATURALE – Per valorizzare il patrimonio naturale sono stati coinvolti attivamente i gestori delle aree regionali protette e in particolare di quelle più prossime al bacino lacuale (Parco dell’Oglio Nord e Riserva Naturale Torbiere del Sebino). Il Parco Oglio Nord sta sviluppando diverse iniziative tra cui la presenza di uno stand a Sulzano, durante tutto l’evento, lo sviluppo di una sezione dedicata sul sito web, e la programmazione di visite guidate all’interno della Riserva Naturale Torbiere del Sebino, che garantiscano la conservazione dell’area tutelata il minor disturbo alla fauna.

PROMOZIONE CULTURALE – Per promuovere anche l’attività culturale sono stati forniti contenuti per sito e informazioni al pubblico sui luoghi del contemporaneo (musei, spazi espositivi e festival di arti performative) nell’area adiacente al Lago d’Iseo.

‘ATTO DI IMPEGNO UNILATERALE’- Come ‘Atto di impegno unilaterale’ la società ‘The Floating Piers’ verserà 300.000 euro a Regione Lombardia per la realizzazione degli interventi nell’ambito della sicurezza, circolazione e traffico, soccorso pubblico e protezione civile.  

Comments

comments

LEAVE A REPLY