Gestore unico, al via la costituzione di Acque bresciane

0

L’Assemblea dei Sindaci del Comitato d’Indirizzo di Controllo della Società Gestore Unico Acque Bresciane s.r.l ha dato il via oggi al primo passaggio formale e sostanziale per la costituzione della società pubblica per la gestione del servizio idrico integrato in provincia di Brescia.

Il Consigliere delegato Michele Gussago ha ricordato, nel corso dell’Assemblea, i requisiti per l’affidamento della costituenda società pubblica:

– Società partecipata interamente da Enti Pubblici in via diretta o indiretta

– Società che gestisca soltanto il sistema idrico integrato

– Società che abbia l’esercizio del Controllo Analogo, l’organismo dei Comuni che controlla gli indirizzi e gli obiettivi della società.

“Un risultato importante – ha dichiarato il Presidente Mottinelli – che ci consente ora di superare le infrazioni comunitarie e di fare gli investimenti necessari al territorio”.

Attraverso l’assemblea odierna prende il via la creazione di un soggetto controllato dai Comuni e dalla Provincia che si occuperà del servizio idrico nei Comuni gestiti dalle società pubbliche territoriali.

“Ora – ha dichiarato il Consigliere Gussago – si reperiranno le risorse necessarie per affrontare investimenti importanti, depurazione, fognature, su cui il territorio ha un forte ritardo. Le nostre società bresciane stanno valutando con periti ed esperti nominati dalle parti il patrimonio da conferire”.

Entro il prossimo autunno si completeranno i conferimenti, così che la società sia operativa all’inizio del 2017.

“Oggi abbiamo raggiunto un importante obiettivo – ha sottolineato il Vice Presidente Alessandro Mattinzoli – un lavoro durato mesi che ora ci consentirà di lavorare in modo operativo nell’interesse del territorio.

“L’auspicio – ha concluso Gussago – è che i Comuni che ancora non hanno aderito affrontino l’argomento nei Consigli Comunali per dare voce al proprio territorio, in modo da non essere gestiti dagli altri Comuni, ma avere un ruolo attivo”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Scusate, ma il comune di Brescia con A2A e l’innumerevole gruppo di comuni gestiti, che ruolo ha in tutto questo. Mi sembra che a tutta l’operazione manchi un tassello importante.

LEAVE A REPLY