Sul Sebino si apre la stagione degli alberghi

0

Con l’apertura del ponte galleggiante, alle 7.40 del 18 giugno, è iniziata anche la stagione turistica estiva sul lago. L’installazione, come era facile supporre, ha attirato una moltitudine di turisti i quali hanno pernottato nelle immediate vicinanze e coglieranno l’occasione anche per scoprire le bellezze turistiche del territorio. Ovviamente anche i locali hanno apprezzato l’avvenimento, prova ne sia la vasta folla che dalla mattina aspettava di poter passeggiare sulle acque dell’installazione di Christo.

Certo il lago è una meta turistica molto apprezzata da sempre e durante tutto l’anno, ma col calo di presenze imputabile alla crisi di questi anni, un contributo come quello dell’installazione non è certo cosa da poco. E per fortuna, almeno per una volta, non si tratta del classico specchietto per le allodole che serve per riempire le strutture ricettive, questa volta l’evento è davvero meritevole. Del resto però ci si aspetta che anche l’offerta migliori per questa nuova stagione. 

Il livello della ricettività in tutto il bresciano è sempre comunque stato entro gli standard, ma occorre dare quel qualcosa in più al turista, come fanno già in altre località di mare e non solo. Per esempio i titolari delle strutture dovrebbero valutare su portali dedicati le offerte pay tv, ma garantire anche un soggiorno “sano” e senza sprechi energetici, senza privare gli ospiti dei giusti comfort (tenendo sotto controllo il consumo condizionatore, sfruttando i pannelli solari e fotovoltaici). Strada che fortunatamente è stata intrapresa già da molte strutture grandi e piccole.  

Così come la possibilità di fruire di un servizio di baby sitting o dog sitting, servizi che stanno prendendo piede anche nel nostro Paese già da qualche tempo. Forse non sarà sufficiente a far dimenticare i gravi danni causati dalla crisi, ma sicuramente sarà una stagione che farà ben sperare nel prossimo futuro.

E intanto c’è già chi pensa a come sfruttare ogni singolo evento, proprio come questo del ponte mobile, e far sì che non si tratti di una cosa sporadica a sé stante, che duri solo per i pochi giorni dell’entusiasmo, ma che continui nel tempo. Del resto, grazie anche al fatto che il ponte sarà fruibile fino al 3 di luglio, giorni in cui l’afflusso dei turisti è comunque già assicurato stando alle stime delle strutture ricettive della zona, sembra che l’inizio della stagione sia decisamente positivo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome