Fabio Rolfi: dichiarazioni senza senso e offensive, don Corazzina chieda scusa

0

“Anche gli operai della Beretta, che contribuiscono alla produzione, sarebbero quindi dei mafiosi per don Corazzina?” Questa la domanda che pone il Presidente della Commissione Sanità del Pirellone, Fabio Rolfi,circa le recenti dichiarazioni di don Corazzina.

“Paragonare l’attenzione della stampa locale alla grande manifestazione del ‘Floating piers’ agli inchini verso i mafiosi, quelli che, per capirci, avvengono nel Meridione, non soltanto è senza senso ma risulta anche offensivo verso chi ha creato lavoro e benessere per le nostre Valli e nei riguardi di tutti coloro che lavorano per le aziende armiere.”

“Queste industrie – prosegue Rolfi – rappresentano ancora oggi un comparto occupazionale e produttivo di eccellenza per il nostro territorio. Tante famiglie e comunità locali traggono beneficio e mezzi di sostentamento da queste realtà e di ciò dobbiamo essere orgogliosi. Si tratta di un settore che, al pari di altri, va sostenuto e non certamente osteggiato. È bene rimarcare che produrre e vendere armi nel rispetto delle leggi, in Italia ben più restrittive che altrove, è un’attività concessa dalla legge. In certi casi – conclude Rolfi – Il caldo fa brutti scherzi e forse qualcuno farebbe bene a scusarsi di qualche parola di troppo.”

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Bravo, Rolfi. Però anche la Sanità lombarda è citata come comparto di eccellenza, salvo verificare che da vent’anni a questa parte, da Formigoni a Maroni, è un ricettacolo di tangenti, affarismo, clientele, corruttele, interessi privati che escludono il bene comune. Con tanto di suoi compari leghisti in prima line a spartisrsi opportunità e bottino. Si scusi anche lei, Rolfi, per lo sperpero di denaro pubblico travasato nelle casse di privati e nelle tasche di politici senza vergogna. E si ricordi che la aspettiamo alla prova dei fatti come Presidente della Commissione Sanità della Regione Lombardia: rimedi alle schifezze del passato e lasci perdere una persona per bene come Don Corazzina.

  2. Concordo in pieno con Stradivarius, voglio solo aggiungere che la riforma sanitaria lombarda per ora non ha dato alcun frutto (per frutto intendo miglioramento dei servizi risparmiando), vorrei una risposta di Rolfi su questo tema

  3. se possibile sig. consigliere regionale ci parli del e nel merito della sanita’ lombarda. Provare a prenotare una visita specialistica con la mutua. Poi che gentilezza vero? Trattati come carne da macello e siamo all’eccellenza lombarda! Poi vai dallo stesso medico a pagamento e vedi che gentilezze ….

  4. Cerchiamo però di non volere l’impossibile…la riforma sanitaria è in fase di approvazione in Commissione, non è che adesso perché è arrivato Rolfi si può pretendere di avere miglioramenti e risparmi ancora prima che sia attuata…suvvia, anche voi…

  5. Avere miglioramenti con Rolfi? Più che chiacchiere non avremo. Del resto è perito agrario. penso che sappia come curare i pidocchi o il mal bianco delle rose e giù di lì. Oltre non andrà.

  6. Proprio dalle pagine di BsNews Rolfi disse di non aver aggiornare il sito della Regione relativaente al suo curriculum: così ha fatto e lì risulta sì perito agrario, ma pure laureato in Economia. E’ un dato ufficiale, se non ci sbagliamo.

LEAVE A REPLY