Busi (Patto Civico): Casa, una riforma che non dà risposte

0
Bsnews whatsapp

"Questa legge, pur facendo qualche passo avanti, non dà le risposte necessarie a un settore che vive un’emergenza ormai costante. E il nostro giudizio è nettamente negativo ". Lo dichiara il consigliere regionale Michele Busi, motivando il voto contrario del Patto Civico alla Disciplina regionale dei servizi abitativi approvata questa sera in Consiglio.

"Solo l’anno scorso, in seguito agli esiti della Commissione di inchiesta sul dissesto finanziario di Aler Milano, si era tutti concordi, con tanto di voto unanime, sull’esigenza di rivedere profondamente l’impianto della legge 27 in tema di edilizia residenziale pubblica prevedendo il ritorno a un sistema dove la casa fosse considerata un servizio di welfare. Così non è stato, nonostante il nostro tentativo, prima con un progetto di legge alternativo e oggi con una serie di emendamenti, di riportare il provvedimento su questa strada.

Molti erano i punti su cui si poteva trovare un accordo migliorativo, da un maggiore ruolo per i comuni, alla partecipazione degli inquilini, alla previsione di un organismo di vigilanza, il cui rifiuto è parso davvero incomprensibile. La maggioranza si è invece mostrata sorda a ogni appello e ha preferito approvare una legge carente, incapace di rinnovare in maniera adeguata le politiche dell’abitare pubblico".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Una legge approvata dalla stessa maggioranza che ha fatto la riforma due anni fa: è dichiarazione di un fallimento? E questa nuova riforma che non destina nessuna risorsa per il patrimonio pubblico che speranze ha?

  2. Speranze? Nessuna: come può stare in piedi finanziariamente una impresa che affitta sotto il valore di mercato, oppure gratis(molti inquilini non pagano), molti inquilini non meritano nemmeno d’abitacolo (seppur grstis)non tengono da conto nulla.In più aggiungere gli occupanti abusivi….ecc.Sconf ortante visitare la torre Cimabue (tanto x non andare lontano).Proposte: a parte una doverosa riduzione degli “etnici” palla al piede in maggioranza?

RISPONDI