Accordo tra Provincia e Bim per la rotatoria di Ceto

0

Da parte della Provincia di Brescia sono state intensificate azioni volte all’eliminazione, sulla propria rete stradale, di situazioni di particolare criticità, con l’obiettivo di ottenere un miglioramento della sicurezza della circolazione anche a maggior tutela dell’utenza debole;

Tra le iniziative individuate vi è la realizzazione di nuova intersezione a circolazione rotatoria tra la S.P. BS. 42 e la S.P. 87 in Comune di Ceto, il cui costo complessivo è di € 330.000.

Il tratto lungo la via Badetto (ex SS. 42), in corrispondenza dell’innesto con la S.p. 87 che porta a Cerveno e via Stazione è attualmente teatro di numerosi incidenti stradali dovuti ai seguenti fattori: eccessiva velocità dei veicoli provenienti da Edolo in direzione Brescia, sul tratto di rettilineo di via Badetto; scarsa visibilità per chi si immette su via Badetto, in quanto l’intersezione si trova su una curva; mancanza di adeguata illuminazione notturana in quanto è presente solo un corpo illuminante per l’illuminazione di tutto l’incrocio.

A seguito di accordi intercorsi tra la Provincia di Brescia, il Bim di Valle Camonica ed i Comuni di Ceto e Cerveno sono stati definiti i reciproci impegni per la realizzazione dell’opera in oggetto. E’ stato siglato oggi l’ Accordo di Programma che prevede che l’intervento sia realizzato dal Comune di Ceto con finanziamento a carico della Provincia di Brescia per € 110.000,00, del BIM di Valle Camonica per € 110.000,00, del Comune di Ceto per € 99.873,14 euro e del Comune di Cerveno per € 10.126,86.

“La realizzazione dell’intervento – ha dichiarato il Presidente Mottinelli – porterà indubbi vantaggi e un aumento degli standard della sicurezza sia per l’utenza debole sia per quella su gomma riducendo inoltre i tempi di attesa dei veicoli che percorrono la tratta stradale”.

“I lavori – ha aggiunto il Consigliere Bressanelli – dureranno 150 giorni e dovrebbero finire entro la prossima primavera”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY