Mancanza fondi per le strade, Rolfi: Provincia di Brescia mai trattata peggio di così

0
Bsnews whatsapp

“Dopo aver osannato la riforma Delrio, spacciandola come una grande opportunità per le autonomie locali, la Provincia, e il Pd che la governa, si ritrovano con un pugno di mosche in mano, cui si somma il rischio concreto di fare seri danni alla sicurezza dei bresciani.” Questa la presa di posizione Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, Fabio Rolfi.

“Il Presidente Mottinelli non perde occasione di pontificare su tutti i temi dello scibile umano, spesso anche su quelli che non rientrano nelle competenze dell’ente da lui presieduto, come la sanità. Al tempo stesso si ritrova alla guida di un’istituzione morente, che non ha neppure le risorse per realizzare il 50% delle asfaltature necessarie. Dettaglio non secondario se si tiene conto delle ripercussioni non indifferenti sulla sicurezza degli automobilisti bresciani. Ma la riforma Delrio – si domanda Rolfi – non era una grande occasione di rilancio delle autonomie locali, come da sempre sostenuto da Mottinelli e dal Pd Bresciano?”

“Ormai si sta letteralmente raschiando il fondo del barile” prosegue l’esponente della Lega Nord, che spiega come la Provincia di Brescia “non sia mai stata ad un livello peggiore, costretta a rinviare opere fondamentali per la sicurezza stradale, a causa del taglio ai finanziamenti statali voluti da Matteo Renzi, pari al 60% delle risorse complessive in appena due anni. Va poi aggiunto che se il trasporto pubblico provinciale continua a funzionare è solo grazie ai contributi aggiuntivi sborsati da Regione Lombardia; fosse per chi governa la Provincia, anche gli autobus rimarrebbero nei piazzali.”

“Non regge e non è credibile la critica verso il proprio Governo, sostenuto fino al giorno prima nell’azione di annientamento delle autonomie locali. La legge Delrio e la politica sconsiderata di distruzione della sussidiarietà di Renzi sono la causa principale delle condizioni disastrose in cui versano diversi settori della Pubblica Amministrazione a livello locale. Parliamo infatti di un territorio abituato da tempo alla buona amministrazione e che continua ad essere notevolmente a credito, in termini di risorse date e ricevuto dallo Stato. Mottinelli – conclude l’esponente del Carroccio – farebbe meglio a prendere atto che con il Pd alla guida, la Provincia di Brescia ha toccato il punto più basso della propria storia.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. L'attento consigliere regionale…
    Che sui commenti allo scibile umano non è' secondo a nessuno ..
    dopo aver dato palese dimostrazione delle sua consistenza di amministratore come ViceSindaco di Brescia……
    Sulla valenza si vada a vedere il giudizio degli elettore, che hanno bocciato la sua amministrazione …!!
    Perché Nn dice quante asfaltature ha compiuto nel 2014 l'Amministrazione Molgora ?
    Vediamo qual'e' il punto più basso …..?!

  2. Ottime osservazioni. Peccato che rolfi come la bordonali amano fare i proclami ma non amano leggere le opinioni dei cittadini. Ed aggiungo che sotto la presidenza molgora la provincia aveva ancora poteri e risorse, ma questo è un'aspetto poco apprezzabile dal l'acume di questi dilettanti prestati alla politica

RISPONDI