Metro di Brescia, in Regione emendamento Girelli (Pd) per “sanare un’ingiustizia”

0
Bsnews whatsapp

 Il gruppo regionale del Partito Democratico, su iniziativa del consigliere Gian Antonio Girelli, chiederà nella seduta di bilancio di domani e dopodomani (martedì 26 e mercoledì 27 luglio) di stanziare quattro milioni di euro per la metropolitana di Brescia per l’anno in corso. Si tratta di una dotazione utile a contribuire al funzionamento dell’infrastruttura, secondo una modalità prevista per le altri infrastrutture analoghe, come la rete metropolitana milanese e, da ultimo, anche la nuova tramvia Bergamo – Albino, ma non per la metropolitana di Brescia.

“Quella per la metropolitana di Brescia – dichiara Girelli – è una battaglia che conduciamo da anni e a cui non ci vogliamo rassegnare. Nei confronti della nostra città si consuma un’ingiustizia senza senso, questo nonostante i bresciani siano molto ben rappresentati sia in giunta che nelle commissioni regionali. A noi interessa che passi il principio che anche la nostra metropolitana ha diritto a un contributo di funzionamento secondo criteri in uso per altre realtà”.

Regione Lombardia spende annualmente per il Trasporto Pubblico 1.275 milioni di euro (dati 2015 relativi alla spesa corrente). Sulla base dei modelli di costi standard elaborati da Regione Lombardia nel 2012-2013, alla metropolitana di Brescia spetterebbero almeno 18 milioni di euro annui (10 €/km di corrispettivo chilometrico x la produzione annua di 1,75 milioni di km). Se alla metropolitana di Brescia venisse riconosciuto il medesimo corrispettivo chilometrico della nuova tramvia Bergamo-Albino (convenzione Regione Lombardia-Provincia di Bergamo-Comune di Bergamo del 2012), le spetterebbero almeno 9 milioni di euro annui (5,3 €/km di corrispettivo chilometrico x la produzione annua di 1,75 mln km).

In realtà, ad oggi la metropolitana di brescia è esclusa da ogni forma di finanziamento regionale, essendosi ormai esaurito il contributo straordinario di start-up deliberato nell’agosto 2013 e consistente in 6 milioni nel triennio 2013-2015. È esclusa perfino dalla ripartizione dei fondi degli abbonamenti integrati (Es. Io Viaggio in Lombardia), nonostante i possessori di questi titoli di viaggio la possano utilizzare. Ci si attendeva un intervento su quest’ultimo aspetto da parte dell’assessore regionale Alessandro Sorte, come promesso alcuni mesi fa, ma non c’è stato alcun riscontro.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI