L’assessore Beccalossi scrive ai sindaci: voglio la mappa delle moschee

0
Bsnews whatsapp

"Vi chiedo, per quanto in vostro possesso e nell’assoluto rispetto delle competenze nell’ambito dell’Ordine pubblico, di conoscere la ‘mappatura’ dei luoghi di culto, in particolare le moschee, i centri culturali islamici e le scuole coraniche, presenti sul vostro territorio comunale". E’ questo un passaggio della lettera inviata da Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana, a tutti i sindaci della Lombardia e, per conoscenza, ai Prefetti. L’iniziativa si inquadra nell’ambito del nuovo incarico affidatole dal presidente Maroni con l’obiettivo di "coordinare e monitorare le azioni mirate a rendere ancor più sicuri i nostri cittadini, partendo da ulteriori verifiche sulla legge regionale per la realizzazione di nuovi luoghi di culto".

LETTERA – "L’ennesimo gravissimo episodio accaduto oggi in Francia – spiega Viviana Beccalossi – indica chiaramente che siamo ben oltre l’emergenza. Con la richiesta inoltrata ai sindaci desideriamo – come si legge nella lettera – valutare al meglio la possibilità di intervenire con eventuali provvedimenti legislativi di competenza regionale atti a regolamentare questa materia e per sviluppare un’ulteriore forma di collaborazione con i sindaci sulla sicurezza urbana ai quali, in linea con quanto segnò il decreto 269 del dicembre 2010 dell’allora ministro degli Interni Roberto Maroni, vogliamo fornire ulteriori strumenti a favore della pubblica sicurezza dei loro cittadini".

Nella lettera l’assessore Beccalossi ricorda anche ai Comuni che "il termine per prevedere nuove attrezzature religiose, ai sensi della legge regionale sulla costruzione dei nuovi luoghi di culto, scade il 6 agosto, da lì in avanti non sarà più possibile realizzare strutture di questo genere, a meno che non si ponga in essere una variante del Piano di governo del territorio 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. I giovani islamisti che hanno compiuto le stragi in Europa non frequentavano le moschee, ma erano spesso squilibrati, bevevano e si drogavano. Forse avessero frequentato una moschea una parola buona l’avrebbero trovata.

  2. La spensierata compie un grave errore nell’ identificare i luoghi di culto islamico come potenziali alleati dei terroristi, anziché come argine importante da rinforzare, casomai. Leggo il comunicato degli imam francesi dopo l’attentato di qs mattina ” “Il Cfcm esprime grande emozione e solidarietà ai cristiani di Francia”, continua il comunicato, informando che il presidente dell’associazione ha inviato un messaggio di cordoglio al presidente della conferenza episcopale francese mons. George Pontier.

    Infine un appello a tutti i francesi per combattere il terrorismo senza dividersi: “Dinnanzi alla gravità della situazione, questo Consiglio rivolge un nuovo appello a tutta la Nazione affinché rimanga unita e solidale. La successione degli atti terroristi in questa estate colma di morte dimostra ancora una volta la necessità di una mobilitazione senza preedenti di tutte le energie e la coesione di tutti i componenti della comunità nazionale per mettere fine al flagello del terrorismo”.

  3. Già è sconvolgente sapere che esistono moschee autorizzate nelle quali è consentito predicare anche la parti del Corano che istigano all’odio e alla morte e alla discriminazione delle donne, sapere poi che ne esistono delle illegali camuffate come centri culturali è a dir poco masochista. Le parole e gli scritti di Oriana Fallaci, di Papa Ratzinger e di Magdi Cristiano Allam sono state profetiche. Il Vaticano poi che non condivideva il pensiero di Papa Ratzinger che nel 2006 aveva detto essere necessario porre un freno all’islamizzazione dell’Europa, oggi farà almeno il mea culpa???? anche Il Vaticano sta commettendo come il Governo l’errore di non contrastare nemmeno a parole l’immigrazione clandestina altre grande ingiustizia a scapito degli italiani e degli europei. La violenza perpetrata in nome dell’islam e l’illegalità di questa immigrazione giustificata e non contrastata non sono portatrici di pace ma di guerra.

  4. nessuno dei terroristi che abbiamo tragicamente conosciuto si é radicalizzato in moschea, anzi forse se quei giovani avessero parlato con un iman, forse avrebbero avuto una occasione per redimersi. É falsa l’associazione terrorismo-moschee.

  5. Maggi Allam chi? Quello due volte apostata? Quello che dice che papa Ratzinger sbaglia a entrare alla moschea blu di istanbul e poi si fa battezzare dallo stesso in mondovisione? il grande teologo che poi dice che abbandona Santa Romana Chiesa perché ‘fisiologicamente’ relativista [!!]? Quel mediocre giornalista che parla solo di se stesso? Quello che si è fatto eleggere al parlamento europeo e poi non ci è andato mai? Speriamo che si dimetta anche da italiano. Sulla ‘Fallacy’ stendiamo un velo pietoso.

  6. Come fate a dire che non si sia radicalizzato in moschea, lo conoscevate? Comunque sembra proprio che questo giovane abbia messo in atto il versetto del Corano “Getterò il terrore nel cuore dei miscredenti: Colpiteli tra capo e collo (…) Non siete certo voi che li avete uccisi: è Allah che li ha uccisi” (Corano (U, 12-17), questo versetto che il bravo MagdiCristiano Allam ha riportato nella copertina del Coranio da lui spiegato, sembra inequivocabile. Il Corano pare ordinare proprio a tutti gli islamici di eliminare i miscredenti infedeli e li rassicura sostenendo che non è chi uccide ad uccidere ma è Allah che uccide. C’è forse un’interpretazione diversa che si puo’ dare a queste orribili parole che valgono per tutti gli islamici moderati compresi (ammesso che esistano) e dai quali nessun islamico ha ancora preso le distanze e nemmeno ll’Europa ha preso provvedimenti per tutelarci. Poco importa se non andava in moschea questi ordini si possono seguire anche nell’isolamento della propria stanza ed è questa la realtà drammatica. O no? Quando chi ci governa si sveglierà?????

  7. Moschee o non moschee di queste persone ne arrivano a centinaia ogni giorno, hanno sempre vissuto nelle loro terre adesso non possono più? arrivano qui, noi gli offriamo vitto e alloggio, il loro ringraziamento sarà quello di ammazzare i nostri figli perché è scritto nel corano? Provate ad andare nelle loro città, entrare nei loro supermercati, prima servono loro e poi voi, anche qui sono prepotenti ed egoisti, vogliono solo i loro diritti, tra qualche anno saranno la maggioranza ……. e poveri noi….. non è meglio che rimangano nei loro paesi ? Le nostre città saranno nelle loro mani e ci sarà guerra e povertà ovunque…. poveri i nostri nonni che sono morti per la nostra libertà ……

  8. cavolo!. Finalmente uno che sa tutto. Un vero fenomeno. Quanto agli argomenti, poi, …stendiamo un velo pietoso… E’ un argomentazione, no?

  9. noi per colpa di questi farabutti ci troviamo le forze di polizia alle uscite della metro e in duomo, perchè non piazzare qualche soldatino della folgore nei pressi di ogni moschea ?

  10. Una guerra tra presunte civiltà (?) su base religiosa prevede che i due capi degli schieramenti contrapposti dicano almeno che esiste un conflitto. Il primo, il Papa, oggi ha detto che questi atti NON costituiscono una guerra di religione, ma come al solito una guerra politica travestita da religione. L'altro, Ahmad Al-Tayyib che non è un Papa dell’Islam (che non ha gerarchie) ma una delle voci più autorevoli tra i sunniti ha detto che “gli autori di questo attacco barbaro si sono spogliati dei valori dell’umanità e dei principi tolleranti dell’Islam che predica la pace e ordina di non uccidere gli innocenti”. L'Islam moderato esiste e parla. Chi, per interesse politico, dice o fa finta che non esiste, è complice.

  11. Ma la guerra non siamo certo noi che la vogliamo.Lungi da noi la guerra e per evitarla dovremmo bloccare subito anche quello schifo di dare il permesso di scaricare clandestini persino da una nave Maltese. Perchè la nave Maltese non li ha scaricati a Malta????? Poi la voce piu’ autorevole dei sunniti a quale Corano si riferisce? A quali principi tolleranti dell’ISLAM che predica la pace e ordina di non uccidere innocenti si riferisce? Perchè se non erro il Corano è uno solo e i versetti di odio e morte dei miscredenti ed infedeli in esso contenuti valgono per tutti gli islamici e sono inequivocabili, e da questi versetti nessuno ha mai preso le distanze. Non è che questo imam sta applicando la taqqya, che non è ben chiaro e quindi non scontato che non autorizzi persino a raccontar falsità agli infedeli? Noi non siamo scemi e dovrebbe essere nostro diritto che chi ci governa faccia chiarezza su questi versetti di odio e morte e ci spieghi come facciamo a distinguere chi è moderato da chi non lo è se nessuno non solo non si esprime su questi versetti di odio e morte, ma persino pretendono di fare da padroni in casa nostra pretendendo cittadinanza senza nemmeno sottoscrivere la Carta dei valori di cittadinanza e integrazione. Se davvero non si vuole la guerra, non si vuole far vivere gli italiani in uno stato d’ansia, blocchino subito l’immigrazione clandestina e provvedano subito al rimpatrio di chi rappresenta un pericolo per l’incolumità della nazione e rimpatri i clandestini, dato che lasciarli liberi con un foglio di rimpatrio violano i nostri diritti costituzionali alla sicurezza!!!!!

  12. I versetti del Corano servono per gli allocchi, ovvero per gli invasati terroristi e per quelli che davvero credono a quello che dicono i terroristi. Non é una guerra di religione quella stiamo vivendo, ma una guerra dettata da interessi politici ed economici enormi: Isis ha finanziamenti immensi da parte di potenze (anche occidentali) che vogliono destabilizzare un’area strategica per il dominio di una regione. Quello che arriva in Europa sono solo schegge di un conflitto con centinaia di migliaia di morti e sfollati. Chi si ferma ai versetti vede solo una piccolissima parte della verità.

  13. ma tu vedi un miliardo di musulmani inneggiare alla taqqya? L’unico che ci pensa sei tu. Se vuoi ti scrivo una serie di frasi non proprio amichevoli prese dai testi cristiani, frasi che evidentemente nessuno interpreta come esortazioni a comportamenti meno che pacifici. L’unico motivo per cui si fanno le guerre sono i soldi. Non esiste una sola religione al mondo che abbia mai fatto guerra per motivi teologici, al massimo qualche scisma…

  14. Non credo si inneggi alla taqqya, perchè la taqqya sembra sia la possibilità che il Corano concede agli islamici anche di mentire o di non raccontare la verità quando si trovano tra gli infedeli. Per questo se concediamo cittadinanza a chi non solo pensa di noi che siamo infedeli da eliminare ma anche che puo’ giurare il falso sulla Costituzione, siamo davvero dei masochisti suicidi della nostra democrazia anche se imperfetta e dei nostri valori!!!!

  15. Ti fai processi a supposizioni di intenzioni possibili e teoriche. Così dovremmo essere tutti in carcere preventivo solo perché abbiamo i coltelli a casa.

RISPONDI