Il punto di Brebemi: traffico in crescita e due aree di sosta in arrivo

0

Con un comunicato che fa sintesi della conferenza stampa di ieri, A35 Brebemi ha annunciato le novità relative al raccordo autostradale, sottolineando l’aumento del traffico rispetto allo scorso anno (più 40 per cento), l’imminente conclusione dell’iter amministrativo per il raccordo con la A4 e la realizzazione a settembre di due aree di servizio in zona Adda.

ECCO IL TESTO INTEGRALE

Durante i due anni di esercizio della nuova infrastruttura è stato registrato un sensibile e costante aumento del traffico autostradale che nel primo semestre dell’anno in corso è cresciuto del 40% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Tale dato assume particolare rilevanza anche alla luce della imminente conclusione dell’iter amministrativo di approvazione del progetto di realizzazione della Interconnessione A35/A4, necessario per sopperire al mancato completamento, da parte di altri soggetti, di importanti collegamenti infrastrutturali, la cui assenza oggi penalizza fortemente il traffico della A35. In particolare, verrà assicurato l’ampliamento a due corsie per senso di marcia dei 6 km di raccordo che collegano Brebemi alla Tangenziale sud di Brescia e la realizzazione di una barriera di esazione in corrispondenza dell’innesto con l’autostrada A4.

A settembre verrà inoltre avviata la progettazione e realizzazione delle due aree di Servizio Adda Nord e Adda Sud, la cui consegna interverrà contestualmente alla entrata in esercizio della Interconnessione, prevista per l’estate del 2017. A gestire le aree, fornendo un servizio completo Oil & Food agli utenti di A35 Brebemi, saranno due eccellenze italiane nei loro settori: la Chef Express del Gruppo Cremonini, per quanto riguarda la ristorazione, e la Socogas di Parma, per quanto riguarda il rifornimento carburanti.

Nel corso della conferenza stampa tenutasi in data odierna presso la sede di Brebemi sono state infine presentate le convenzioni con Assoartigiani, Associazione Artigiani Brescia, GATE, Gruppo di Acquisto Trasportatori Europeo. Grazie a questi accordi i vari associati usufruiranno di una scontistica a loro riservata. "A35 Brebemi si conferma sempre di più come infrastruttura fortemente voluta dal territorio e, pertanto, al suo servizio. Indagini recentemente svolte hanno confermato come piccole, medie e grandi imprese, società di servizio, centri turistici e altro ancora, sfruttino la nuova arteria per creare lavoro e nuove attività economiche – ha dichiarato Francesco Bettoni, Presidente di Brebemi S.p.A. – Importanti investimenti tecnologicamente avanzati stanno sorgendo lungo il tracciato, a ulteriore conferma delle importanti ricadute economiche sul territorio interessato dal nuovo collegamento autostradale."

Anche il settore immobiliare nell’area servita da Brebemi ha avuto segnali molto positivi nell’ambito delle compravendite concluse dopo l’entrata in esercizio della A35. Tecnocasa ha registrato un incremento superiore alla media nelle aree servite da Brebemi, a livello tanto abitativo, quanto delle locazioni commerciali e artigianali.

"A35 Brebemi è in crescita costante per quanto riguarda i transiti – afferma Claudio Vezzosi, Amministratore Delegato Brebemi SpA – e, dopo aver registrato un aumento del traffico grazie alla entrata in esercizio della Tangenziale Est Esterna di Milano, potrà registrare un ulteriore importante incremento non appena verrà realizzata l’Interconnessione A35/A4 che assicurerà il collegamento con il sistema autostradale nazionale anche ad est".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Presunti aumenti di traffico, nuove colate d’asfalto… Per il momento, l’unica certezza sono le carriolate di milioni di soldi pubblici sottratti a tutti i cittadini per salvare dal sacrosanto e prevedibilissimo fallimento i promotori di questa opera, falsamente spacciata come interamente finanziata da privati. La gente tira la cinghia e paga sentendosi dire che ha vissuto al di sopra delle sue possibilità e che deve fare sacrifici, ma per questi signori i soldi si trovano sempre.

LEAVE A REPLY