Aggredisce connazionale a calci e pugni. Arrestato tunisino: volevo ucciderlo

0

Nella notte del 27 luglio, è arrivata alla Polizia la segnalazione di un uomo che stava aggredendo a calci e pugni una persona a terra. Immediato l’intervento della volante e dell’ambulanza: la vittima, un tunisino, è stato ricoverato in codice rosso al Civile con diverse fratture agli altri e importanti traumi facciali. Fermato l’aggressore, un connazionale del 1986. L’uomo, con a carico diversi precedenti per furto e spaccio, si è consegnato agli agenti senza opporre resistenza. Successivamente ha confessato al Pm la volontà di uccidere il connazionale motivando il gesto con un’aggressione subita precedentemente per futili motivi quindi per vendetta. L’aggressore è stato portato a Canton Mombello. Ieri il gip ha convalidato il fermo applicando la misura cautelare in carcere.

Comments

comments

LEAVE A REPLY