Floating Piers, in tre video su YouTube la storia del favoloso Ponte di Christo

0
Bsnews whatsapp

Con ‘The Floating Piers’ abbiamo ottenuto un grande successo, portando alla ribalta internazionale il Lago d’Iseo. Ora, con la pubblicazione on line dei video che ripercorrono i momenti salienti dell’evento (prima, durante e dopo la realizzazione dell’opera) vogliamo perpetrare nel tempo la notorieta’ raggiunta, per continuare a promuovere questa parte meravigliosa della nostra Lombardia". Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Mauro Parolini, annunciando la pubblicazione, sui canali Youtube di ‘inLOMBARDIA’ e ‘VisitLakeIseo’ (www.youtube.com/playlist?list=PLQCvqVsN5XrRvaGuzoPXwjwei1N2JV5um ), di tre video che raccontano le fasi della trasformazione del Lago d’Iseo in concomitanza con la realizzazione della passerella galleggiante, compiuta dall’artista Christo.

VIDEO-TESTIMONIANZA – L’iniziativa di Regione Lombardia, in collaborazione con Explora, rientra nell’ambito della valorizzazione e promozione del Lago d’Iseo. I video timelapse (tecnica cinematografica nella quale la frequenza di cattura di ogni fotogramma e’ molto inferiore a quella di riproduzione), da 60, 120 e 360 secondi, sono emozionanti e al tempo stesso testimonianza delle fasi di montaggio di ‘The Floating Piers’, della presenza di oltre 1.200.000 persone che l’hanno percorsa, e della sua rimozione, che restituisce al lago la connotazione naturale.

PROMOZIONE SUL WEB – "La realizzazione di queste produzioni – ha concluso Parolini – rientra in un piano piu’ ampio di promozione gia’ avviato, dalla Dmo (Destination Management Organization) di Regione Lombardia, Explora, sui mercati nazionali e internazionali, in cui la comunicazione attraverso il web, e in particolare sui social, ha un ruolo predominante. Ricordo, infatti, che, durante il periodo di installazione dell’opera di Christo, i video postati sul web hanno ottenuto milioni di visualizzazioni. Risultati che, sono certo, saranno raggiunti e forse superati anche da quelli pubblicati ora e che contribuiranno a rafforzare la conoscenza e l’attrattivita’ del Lago d’Iseo nel mondo".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI