Rio, un inizio d’oro e d’argento per le tiratrici del team Beretta

0

Un inizio con il botto per gli atleti del Team Beretta. Dopo i 75 piattelli di gara, della prima disciplina in gara a Rio, il Trap Donne, sono ben 4 le atlete che si sono guadagnate un pass per la semi-finale. Laetischa Scanlan (AUS) con 70 centri su 75, Jessica Rossi (ITA) con 69, Natalie Rooney (NZL) con 68 e Catherine Skinner (AUS) con 67.

Un dominio segnato sin dalle prime batterie in cui tutte le atlete in gara hanno venduto cara la pelle per guadagnarsi un importante finale nella loro strada verso l’Olimpo. Ma se per la beniamina di casa, Jessica Rossi, la gara pur strepitosa si è chiusa, in semi-finale, diverso è stato per Rooney e Skinner che, sbriciolando un piattello dopo l’altro, si sono spianate la strada per la finale.

Una finale tutta Beretta dove, alla presenza del Presidente, Franco Gussalli Beretta, le due tiratrici hanno dato dimostrazione delle loro qualità sportive. Ha avuto la meglio Catherine Skinner capace di chiudere la finale con 12 piattelli contro gli 11 centri di Natalie Rooney.

Il Presidente ha cosi commentato la gara: “E’ stato bellissimo vivere questa finale. Da Italiano mi dispiace per Jessica come per tutte le altre nostre tiratrici arrivate qui con tante aspettative e con un grandissimo lavoro alle spalle, come le due sorelle Perilli di San Marino. A loro la mia più grande riconoscenza e gratitudine. Sono felicissimo per le prime due medaglie olimpiche, le prime vinte dal DT11, che diventa cosi l’ennesimo nostro fucile ad accompagnare un atleta sul gradino più alto del podio.”

 

Domani si continua con gli ultimi 50 piattelli e la Finale Trap Maschile con gli occhi puntati tra gli altri su Johnny Pellielo (ITA – 73 centri su 75), Josip Glasnovic (CRO – 72 centri su 75) e Iavuz Ilnam.    

Comments

comments

LEAVE A REPLY