Cattivi odori tra città, Borgosatollo e Castenedolo: individuata l’azienda responsabile

0
Bsnews whatsapp

È un’azienda di Buffalora la probabile responsabile dei cattivi odori che, nei mesi scorsi, numerosi cittadini dei Comuni di Brescia, Borgosatollo e Castenedolo hanno segnalato al numero verde di emergenza di Arpa. Questa impresa, che si è resa disponibile ad apportare alcune migliorie di natura tecnica e impiantistica, è stata invitata al “Tavolo tecnico per le esalazioni odorigene”, istituito nello scorso mese di aprile dall’amministrazione comunale di Brescia in collaborazione con gli enti interessati per trovare una soluzione.

Tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 alcuni cittadini del Comune di Borgosatollo hanno segnalato ad Arpa la presenza di forti odori. Nello scorso mese di marzo, alcuni residenti dei quartieri di Buffalora e San Polo Vecchio e del Comune di Castenedolo hanno avvertito, anche nelle ore notturne, esalazioni maleodoranti. Il Comune di Brescia ha affrontato il problema insieme con i Comuni di Borgosatollo e Castenedolo e, su indicazione di Arpa, ha istituito il “Tavolo tecnico per le esalazioni odorigene”, al quale hanno partecipato gli enti competenti e i portatori di interessi diffusi come i comitati ambientalisti.

Nel corso delle riunioni, coordinate dal Comune di Brescia, è stato effettuato il monitoraggio, che secondo le norme deve essere di almeno tre mesi, coinvolgendo la cittadinanza. In una seconda fase ha preso parte al tavolo tecnico anche il Comune di Rezzato, nel quale sono stati riscontrati problemi analoghi. È stato così deciso di monitorare le segnalazioni di cattivi odori (con la collaborazione delle Polizie Locali dei Comuni interessati) per individuare la possibile fonte dell’inquinamento e per valutare eventuali impatti sulla salute dei cittadini.

Grazie alle indicazioni fornite dai residenti, ai verbali delle Polizie Locali e alla collaborazione degli gli uffici ecologia dei Comuni interessati, è stata individuata, come potenziale causa del problema, un’azienda situata in località Buffalora.

L’impresa, pur non riconoscendo la propria responsabilità, si è resa disponibile a concordare alcune migliorie sia di natura tecnica sia di natura impiantistica e si è impegnata, a seguito dell’autorizzazione della Provincia e di Arpa, a migliorare l’impianto biologico del trattamento dei rifiuti, con l’igienizzazione di parti della struttura per mezzo dell’utilizzo di speciali miscele in grado di degradare le sostanze organiche, possibili fonti di odori. L’impresa ha inoltre avviato un altro intervento tramite carboni attivi che richiede alcune modifiche strutturali degli impianti e che verrà completato a settembre. Le migliorie realizzate fin ora hanno già mitigato il problema e, entro la fine del mese di agosto, tutti gli enti interessati, i cittadini e l’azienda si incontreranno nuovamente per fare il punto della situazione. Nel frattempo continueranno i monitoraggi quotidiani.

L’assessore all’Ambiente del Comune di Brescia Gianluigi Fondra, il sindaco di Borgosatollo Giacomo Marniga e gli assessori all’Ecologia dei Comuni di Castenedolo Giulio Barbetta e di Rezzato Emanuela Ogna esprimono soddisfazione per lo sforzo comune messo in campo dagli uffici e dagli enti esterni che stanno lavorando in sinergia al fine di risolvere questo problema. I rappresentanti dei Comuni ringraziano inoltre tutti i cittadini che fino a oggi hanno collaborato. Resta dunque l’impegno di tutti a monitorare costantemente la situazione confermando la volontà di realizzare ogni azione che porti, quanto prima, a una soluzione definitiva.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Non sarà mica l’Ecoservizi, oggi facente parte del gruppo Systema Ambiente, che da decenni smaltisce rifiuti soprattutto industriali, anche tossici, alle porte di Brescia e che più volte è incappata in indagini, denunce e pure chiusure temporanee ? Tranquilli (si far per dire…), è tutto a posto e soprattutto non succederà niente come nei sessant’anni precedenti.

RISPONDI