Castel Mella, il bando per la ricerca di un collaboratore revocato “per risparmiare”

9

Si è interrotta bruscamente, a Castel Mella, la ricerca di un collaboratore (requisito terza media, nomina con rapporto fiduciario) per lo staff del sindaco Giorgio Guarnieri (civica di centrodestra). Un incarico contestato dalle opposizioni, ma anche da alcuni candidati al posto lavorativo, tanto che proprio ieri BsNews ha pubblicato una lettera in cui una giovane afferma di essere arrivata al colloquio per sentirsi dire soltanto che il nome era stato già scelto.

In realtà le cose non starebbero proprio così, e – giusto il giorno successivo alla lettera – l’amministrazione ha tenuto a far sapere che il bando della ricerca è stato revocato dopo l’arrivo (inatteso) di una inattesa cartella esattoriale da parte dell’Agenzia delle entrate: ben 175mila euro legati alla intricata vicenda della ex area Giraf. Da qui la decisione dell’amministrazione di revocare il posto da 18mila euro circa all’anno per fare tornare i conti del bilancio. Resta da capire come verranno recuperate le altre risorse.

 

COMMENTI CHIUSI A CAUSA DELLE RIPETUTE VIOLAZIONI DEL REGOLAMENTO DEL SITO: ricordiamo agli utenti che – COME DA REGOLAMENTO -non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni (e che dunque eventuali commenti fuori tema sono sistematicamente cancellati), e che non saranno tollerati comportamenti molesti nei confronti degli altri utenti o del sito. Chiunque fosse interessato ad avere spiegazioni può scrivere una mail a info@bsnews.it allegando fotocopia del proprio documento di identità, grazie

Comments

comments

9 COMMENTS

  1. Proviamo a chiedere al sindaco se il ritiro andava fatto comunicandolo con una intervista fatta dopo che sono saltati fuori gli altarini o andava fatto pubblicandolo al l'albo pretorio ed ai diretti interessati?

  2. Strano. …di solito per questi incarichi di fiducia e a tempo determinato non si fanno ricerche pubblico He. Vedasi in questi giorni la nomina del capogabinetto del M5S a Roma-città.

  3. Se lo ha pubblicato anche il giornale di brescia cosa vuol dire? Non credo sia il vangelo.
    Ho affermato con educazione che la notizia non mi sembrava così importante e sono stato cancellato, a questo punto penso che la redazione potrebbe eliminare la possibiltà di commentare così facciamo prima e non urtiamo la sensibilità di nessuno. In attesa di essere cancellato vi auguro una buona serata.

  4. A quello che si lamenta sempre: un conto è la libertà d’opinione, un altro entrare cento volte in casa d’altri come ospite e dire che quella casa fa schifo.. Quando si supera un certo livello poi magari a qualcuno scatta il dubbio che non si tratti di critica in buona fede, ma con secondi fini…. Magari…

  5. spiace per il poveretto o la poveretta vincitrice del “bando” magari un posto nel partito lo trovano oppure affidano un incarico ad una qualche cooperativa e fanno rientrare dalla finestra “quello” che era uscito dalla porta! Quando vogliono lor signori governanti sono bravissimi ed efficientissimi a trovare le soluzioni idonee. Ogni riferimento e’ puramente casuale e frutto della mia immaginazione.

LEAVE A REPLY