Macchie rosse sul Sebino. Legambiente: tutta colpa del ponte di Christo

0

Macchie di centinaia di metri di patina di colore rosso verdastro, nel quadrante della passerella tra l’isola di S.Paolo Montisola e Sulzano, sono state avvistate nelle scorse ore dai volontari di Legambiente, durante un monitoraggio in barca. L’area è interessata in questi giorni al recupero delle pesanti e voluminose ancore utilizzate per fissare la passerella di Christo. E secondo Legambiente la causa anrebbe ricercata proprio in questo perché non vi sarebbe nulla di peggio che smuovere i sedimenti del lago rimettendoli in circolo favorendo così il biaccumolo degli inquinanti contenuti, a partire dai metalli pesanti e POP’ s (aromatici persistenti in acrominio). Legambiente, con una nota, sottolinea anche che “se si fosse eseguita una Valutazione d’impatto ambientale per la Passerella di Christo, esclusa per accelerare le operazioni di realizzazione del manufatto, un simile inconveniente non sarebbe avvenuto” e aggiunge che “segnalerà il grave fenomeno all’Arpa”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. La colpa è delle ancore e non dello schifo che si trova nel lago…
    Che tristezza. E te li cucinano pure i pesci che girano in queste pulitissime acque

  2. Eppure era stato detto per tempo che per evitare danni gli ancoraggi avrebbero dovuto rimanere sul fondo. Adesso chi paga? Coloro che si sono fatti belli con la grande iniziativa? Coloro che se la sono goduta? Coloro che l’hanno esaltata? Coloro che sbeffeggiavano chi avvertiva dei pericoli? Certo, ora nessuno farà titoli sulla grande stampa e di sicuro ci sarà chi minimizza.

LEAVE A REPLY