Aggressione alla Polizia, il Questore chiude per due settimane il Social Club

0

E’ stata disposta dal Questore di Brescia ed eseguita nella mattinata di oggi, a Brescia, la chiusura del “Social Club” di via Zeziola,105 in città. Il provvedimento scaturisce dai ripetuti interventi eseguiti presso il locale dalle Volanti, immediatamente attivati a seguito delle numerose segnalazioni giunte da parte dei residenti.

In particolare, il 4 settembre alle 3 la Volante è intervenuta per un’aggressione subita da un cittadino di nazionalità tedesca avvenuta all’interno del locale. Nella stessa circostanza altri due clienti hanno affermato di essere stati colpiti al volto da persone sconosciute. Alle 4, quindi, sono arrivate nuove segnalazioni per disturbo della quiete pubblica e vicino all’ingresso principale della discoteca un centinaio di persone stavano assistendo a una rissa tra africani.

La Polizia ha cercato di sedare la rissa, ma per tutta risposta i presenti hanno iniziato a fischiare e a lanciare oggetti contro l’auto delle forze dell’ordine sfondando il lunotto posteriore.

“Alla luce di ciò – si legge in una nota della Questura – accertato che il pubblico esercizio è risultato essere abituale ritrovo di persone che facendosi massa realizzano comportamenti illegali e potenzialmente criminali ed oltraggiosi dell’Istituzione da cui trae origine una condizione di sicuro pericolo per la collettività e la sicurezza pubblica e, tenuto conto che, il titolare del bar non si è adoperato per garantire le condizioni minime di legalità nella gestione del proprio locale, il Questore ha disposto la chiusura del bar dalle ore 00 di domani 10 settembre per un periodo di 15 giorni”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Bene: i gestori non possono solo pensare ad incassare e far pagare ai cittadini i danni provocati dai loro “clienti”. Bisognerà anche accertare la regolarità della somministrazione di alcolici a soggetti minorenni (all’interno del locale, ed all’esterno).

LEAVE A REPLY