Ciclismo, il primo ottobre riparte il Giro della Lombardia

0

Il primo ottobre partirà ufficialmente il 110° Giro di Lombardia. Le novità non mancheranno nella “Classica delle foglie morte” che partirà da Como e si concluderà a Bergamo, dopo 240 km. L’ultimo vincitore del Giro organizzato da RCS Sport/La gazzetta dello Sport, ricordiamo essere stato il plurimedagliato Vincenzo Nibali.

Il percorso di quest’anno prevede un dislivello totale elevato di 4400m , ben 900 m in più rispetto al 2015. Ulteriore difficoltà aggiuntiva è che il 65% di questo dislivello, dovrà essere affrontato negli ultimi 115 km, tra Nembro e Bergamo.

Come sempre lo start sarà a Como per proseguire poi a Cantù, Erba, Asso e Onno prima della scalata del Ghisallo. Si entra poi nella parte della Brianza con Pusiano e Oggiono di nuovo una scalata sul Monte Brianza con successivo attraversamento dell’Alta Brianza e il Meratese.

A Calusco d’Adda comincia la provincia di Bergamo. La strada di montagna con 14 tornati inizierà a Torre de’Busi, con la salita di Valcana. Altrettanto ardua sarà la successiva parte in discesa su Costa Valle Imagna, per poi scalare le strade di Sant’Antonio Abbandonato e quelle di Mirangolo San Salvatore, entrambe inedite nel Giro. Dopo Selvino inizia la parte in discesa, fino alla Città Alta di Bergamo e il traguardo al Sentierone.

Prenderanno parte alla gara 25 formazioni, composte da 8 corridori ciascuna. Di questi team, 18 sono UCI WorldTeams e 7 le wild card UCI Professional Continental Teams.

Essendo organizzato da La Gazzetta dello Sport, potrete scommettere sui corridori in gara grazie al codice bonus Gazzabet. Con il dubbio sulla presenza di Nibali, ancora convalescente dopo la caduta di Rio, siamo sicuri che le sorprese in questo nuovo Giro, non mancheranno.   

Comments

comments

LEAVE A REPLY