Dal 16 al 22 torna la settimana della mobilità sostenibile: biciclette protagoniste

0

Il Comune di Brescia, in collaborazione con le realtà associative, istituzionali e aziendali presenti sul territorio e con il prezioso supporto del Gruppo Brescia Mobilità, organizza anche per quest’anno la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.

L’appuntamento, promosso dalla Commissione Europea con l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani, si terrà dal 16 al 22 settembre prossimi e avrà come slogan “Smart Mobility. Strong Economy”.

Per l’edizione 2016 il tema scelto a livello europeo è “La mobilità intelligente e sostenibile – Un investimento per l’Europa”. L’idea di fondo è quella di mettere in evidenza quanto la pianificazione intelligente e l’uso dei trasporti pubblici possano rappresentare da un lato un contributo per efficientare la spesa pubblica e privata e dall’altro un’importante occasione per sostenere la crescita dell’economica locale.

A Brescia, nell’ambito della Settimana Europea, è stato promosso un ricco carnet di iniziative, a partire da appuntamenti di approfondimento e di studio dei temi della mobilità, tra i quali: in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia, il seminario “Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Elementi tecnici ed economici” nel pomeriggio di lunedì 19 presso la Facoltà di Ingegneria; in collaborazione con il Gruppo Brescia Mobilità, il seminario “Biometano dall’organico dei rifiuti per le flotte di autobus: nuove risorse e progetti per la sostenibilità” nel pomeriggio di venerdì 16 presso l’Auditorium di Brescia Mobilità; in collaborazione con A2A, il seminario “Mobilità elettrica in Italia: a che punto siamo? Sperimentazioni, tecnologie e scenari” nella mattinata di giovedì 22 presso il Museo di Scienze Naturali; in collaborazione con le delegazioni bresciane del Touring Club Italiano e dell’Associazione europea dei ferrovieri, la presentazione di un volume su “La Stazione ferroviaria di Brescia dal periodo austroungarico alla TAV” nella mattinata di sabato 17 presso l’ex Corte d’Appello, ora Urban Center.

All’interno della settimana verrà dato particolare risalto da un lato alla bicicletta, quale mezzo di trasporto, mediante l’organizzazione di visite guidate, di ciclo passeggiate e itinerari gastronomici in bicicletta, e dall’altro lato alla mobilità pedonale (tour delle mura di Brescia) e alla sicurezza stradale con il coinvolgimento degli istituti scolastici.

Anche quest’anno si è voluto riproporre “Vieni al lavoro senza l’automobile”, l’iniziativa rivolta alle Aziende del territorio comunale dotate di mobility manager, che si impegneranno ad incentivare i propri dipendenti all’uso di un mezzo alternativo all’auto negli spostamenti casa-lavoro.

Al fine di sensibilizzare sul tema l’opinione pubblica cittadina e di quanti gravitano nei fine settimana sulla Città, si ripropone anche per quest’anno la domenica ecologica per il giorno 18 settembre, con il blocco della circolazione dei mezzi privati motorizzati, all’interno del Centro storico, dalle ore 9 alle ore 18 e l’adozione del biglietto unico valido per l’intera giornata sia sul trasporto pubblico cittadino e dell’area urbana (Z1, Z2 e Z1+Z2), sia – novità di quest’anno – su tutta la rete del servizio di trasporto extraurbano (con biglietto unico per le zone tariffarie B e C).

I dettagli di ogni iniziativa saranno disponibili sul sito del Comune di Brescia e di Brescia Mobilità, oltre che sui principali social network.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. E perchè non allargare il servizio di bicimia anche ai comuni limitrofi al capoluogo, cosicchè uno che abita a Brescia può andare, per esempio, a lavorare in bici a S. Zeno, Borgosatollo, Roncadelle, Castelmella, Cellatica, Collebeato, Concesio, Bovezzo, Nave, Botticino, Rezzato, ecc. Non sarebbe una cattiva idea, no?

LEAVE A REPLY