Brescia sale ai vertici della Federazione Italiana Nuoto con Malchiodi

0

Per la prima volta, un bresciano nel consiglio della Federazione Italiana Nuoto come segnale estremamente positivo alla vigilia della ripresa ufficiale delle attività: con 8.246 preferenze, il numero uno dell’An Brescia, Andrea Malchiodi, è entrato a far parte dei consiglieri che, nel prossimo quadriennio, accompagneranno il confermato presidente Paolo Barelli, nella gestione del movimento natatorio nazionale. Un traguardo, quello di Andrea Malchiodi, che rende merito alla realtà bresciana, capace di ritagliarsi un ruolo sempre più importante in Italia, e non solo, fornendo vari atleti alla causa tricolore, rappresentando un riferimento per tanti giocatori esteri, e portando avanti un progetto – quello di fungere da traino per tutte le società pallanuotistiche locali – che ha dato, e continua a dare, tanti stimoli a tutto l’ambiente della Leonessa e che promette di garantire radici sempre più profonde nel territorio. Tutto questo, come migliore auspicio a qualche manciata di ore dal ritorno in piscina da parte di tutte le squadre maschili (già, perché non manca un rilevante settore femminile), dai senior ai più giovani.

Per quanto riguarda il team di A1, come sempre, l’agenda presenta impegni tanto difficili quanto ricchi di ottimi motivi a dare il meglio di sé, tanto da parte dello staff tecnico, quanto dei giocatori: in casa An, il lavoro duro non fa che aumentare la voglia di far bene e di far crescere sempre più la squadra, a fronte di una concorrenza ancora più agguerrita (su tutti, lo Sport Management), e anche al cospetto di una Pro Recco sempre più compagine da battere. La partenza di Willy Molina è stato un colpo inaspettato e significativo, ma con l’arrivo di Edoardo Manzi, Petar Muslim e Vjekoslav Paskovic, coach Sandro Bovo farà di tutto (per la verità, sta già facendo) per imbastire una formazione coi giusti equilibri e pronta a dare battaglia su qualsiasi scena; a questo vanno aggiunte le forti motivazioni che le cinque medaglie olimpiche (l’oro di Sava Ranđelovic e i bronzi di Marco Del Lungo, Alessandro Nora, Christian e Nicholas Presciutti) porteranno a tutto il gruppo. Dunque, tutti di nuovo in acqua (a parte Del Lungo che tornerà più avanti per un intervento alle tonsille) e, in attesa delle prime partite ufficiali (dal 14 al 16 ottobre, nella seconda fase eliminatoria di Champions League, appuntamento che fa slittare il previsto debutto in campionato con la Lazio), già nel prossimo fine settimana, l’An eseguirà i primissimi test in una serie di allenamenti in casa della Pallanuoto Trieste.

Comments

comments

LEAVE A REPLY