Brescia terza città in Italia per attrattività dell’immobiliare alberghiero

0
Dopo Como e Bergamo, Brescia è la città italiana con il più alto tasso di attrattività del settore immobiliare alberghiero.
 
ECCO IL COMUNICATO STAMPA
 
Settore sempre più ricco di opportunità, l’Hospitality, si conferma uno dei comparti immobiliari più dinamici in Lombardia. Questo è quanto emerge dal “Report Lombardy Real Invest”, realizzato dal Dipartimento di Ricerca di World Capital.
Secondo i dati rilevati, infatti, la Lombardia vanta località turistiche con elevato potenziale di attrattività nell’immobiliare alberghiero, come la città di Como, Bergamo e Brescia, oltre alla classica Città Meneghina.
Tale analisi è stata possibile grazie all’Hotel Appeal Index, risultato di diversi fattori, quali location, prezzo €/mq, flusso turistico, accessibilità, categoria struttura, capace di valutare la fattibilità e la qualità di un investimento, in relazione al territorio, all’interno del settore alberghiero, con un indicatore che oscilla tra 0 e 1, dove l’1 rappresenta il massimo potenziale di attrattività.
Prendendo come riferimento le strutture midscale, in Lombardia emerge la città di Como, che grazie alla presenza del suggestivo e omonimo Lago, a località come Alto Lario, Isola Comacina, Bellagio e Maneggio, raggiunge un Appeal Index di 0,39-0,60. Segue poi la città di Bergamo, che con interessanti scenari naturali come il Parco delle Orobie Bergamasche o il Lago di Endine, registra un indice di 0,34-0,58.
Concludiamo, infine, con la città di Brescia, che con interessanti mete turistiche come Valtrompia, Valle Sabbia e Lago d’Idro, Valcamonica, Lago d’Iseo e Franciacorta, raggiunge un indice di 0,38-0,60 per il Centro Storico e di 0,38-0,50 per il famoso Lago di Garda.

Comments

comments

LEAVE A REPLY