Sinistra Italiana: inaccettabile. Teniamo alta la vigilanza contro i gruppi fascisti

0
Bsnews whatsapp
Dopo la costituzione di un partito filo fascista nella provincia di Brescia, da più parti si sono alzate voci di polemica contro questa iniziativa di un gruppo di cittadini che dopo Lumezzane e Brescia è arrivata anche a Chiari. Anche Sinistra Italiana fa sentire la sua voce contro questa iniziativa.
 
"Inaccettabile": così Franco Bordo, Deputato di Sinistra Italiana, commenta la nascita, a Chiari, di un’organizzazione dichiaratamente fascista. "Il sedicente Movimento Fascismo e Libertà – Partito Socialista Nazionale non fa mistero, sin dal nome, dei propri riferimenti politici e ideologici", dichiara Bordo. "A poco servono le parole di autoassoluzione che subito abbiamo sentito provenire dagli esponenti di tale gruppo, parole che, come sempre, fanno genericamente riferimento alla difesa della famiglia e del lavoro. La storia, anche recente, ce lo insegna: all’apertura di sedi e alla fondazione di realtà simili fanno sempre seguito intimidazioni, minacce e aggressioni, prima verbali, poi spesso fisiche, a minoranze religiose, avversari politici, persone omosessuali.
 
Un quadro del genere, a maggior ragione nella provincia di Brescia, il cui capoluogo è decorato con la medaglia d’argento al valor militare per la guerra di Liberazione, è intollerabile", aggiunge il parlamentare. "Occorre tenere alta la soglia di vigilanza e non avere cali di attenzione
rispetto allo spuntare di gruppi e gruppuscoli del genere: come Sinistra Italiana continueremo a tenere monitorata la situazione, al fianco di ANPI
e delle forze democratiche; se provvedimenti a livello locale dovessero tardare ad arrivare, mi attiverò personalmente presso Parlamento e Governo
per denunciare lo stato di cose", conclude Franco Bordo.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Qualsiasi partito, ma proprio no ! Il fascismo é illegale, i comunisti hanno contribuito in modo fondamentale alla creazione della nostra democrazia. Il piazzale é ancora là.

RISPONDI