Pallanuoto, via alla nuova avventura della Leonessa

0
Bsnews whatsapp

Alla vigilia del primo impegno ufficiale della stagione, nella sede del main sponsor – OMR, si è svolta la presentazione dell’An Brescia 2016-2017. Dunque, dal cuore operativo dell’azienda dei patron della società biancazzurra, i fratelli Marco e Franco Bonometti, parte la nuova avventura della squadra guidata da Sandro Bovo; a salutare l’avvio stagionale, tra gli altri, il consigliere provinciale, nonché sindaco di Pavone Mella, Mariateresa Vivaldini, la presidente del Coni provinciale, Tiziana Gaglione, il colonnello Davide Re, comandante dell’aereo-base militare di Ghedi, Giorgio Lamberti, ex campione di nuoto e presidente della società San Filippo che gestisce gli impianti sportivi del Comune di Brescia.

«Abbiamo scelto di iniziare qui il nostro cammino – ha esordito il presidente dell’An, Andrea Malchiodi – perché è un luogo dove si respira concretezza, un ambiente che si distingue per intraprendenza, predisposizione al lavoro duro, grande impegno, ovvero le caratteristiche che individuano il nostro club, realtà di vertice in Italia e non solo; con i nuovi arrivi, l’organico è migliorato ancora rispetto al passato e, adesso, viene il momento di mettere in pratica le qualità. Partiamo in competizione su tre fronti, ossia campionato, Coppa Italia e Champions League, e in tutti e tre daremo il massimo per arrivare fino in fondo. Desidero ringraziare i fratelli Bonometti per il fondamentale sostegno che, da anni, garantiscono alla società, e il comandante del Sesto Stormo di Ghedi, colonnello Davide Re, che l’anno scorso ha ospitato la nostra presentazione e che, quest’anno, non ha voluto mancare all’apertura ufficiale delle attività».

«È significativo trovarmi in mezzo a Giorgio Lamberti e Piero Borelli – queste le parole del padrone di casa, Marco Bonometti -, ovvero due simboli degli sport natatori bresciani, che devono essere di riferimento a una squadra che, mi auguro, possa migliorare i traguardi fin qui ottenuti. Ma più dei risultati, mi auguro che la squadra e la società continuino a essere d’esempio per tutti gli sportivi e non solo: lavorando con dedizione, spirito di sacrificio e in maniera trasparente, l’An sta portando avanti progetti di grande importanza, e per questo è diventata un riferimento anche a livello femminile e pure nei Master. Dobbiamo continuare su questa strada e il fatto di avere un allenatore con le qualità che ha Bovo, costituisce la condizione fondamentale. I nuovi innesti sono di alto livello e spero che capiscano di essere arrivati in un ambiente che è, prima di tutto, una grande famiglia. Un altro augurio è quello di poter trovare arbitri all’altezza, anche a tutela di tutto il movimento pallanuotistico italiano».

Non poteva mancare l’intervento del direttore sportivo, Borelli, ancora convalescente dopo aver dovuto affrontare gravi problemi di salute: «Ci tengo a ringraziare tutti, squadra e staff, per aver organizzato i due appuntamenti con le coppe: lo so che l’avete fatto per darmi modo di stare vicino al gruppo».

Anche coach Bovo ha cominciato con parole di riconoscimento: «Innanzitutto, voglio ringraziare Marco e Franco Bonometti, e anche il presidente Malchiodi, perché l’An è il posto ideale per fare il mio mestiere. Qui, son riuscito, e riesco, a lavorare come intendo, e, tra la crescita delle giovanili, la promozione in A2 del Brescia Waterpolo e il settore femminile, di frutti ne abbiamo già raccolti. Ancora grazie. Riguardo la prima squadra, ritengo che sia il miglior organico da che è ripartita l’An: il gruppo è migliorato e i nuovi giocatori sono di alta qualità. Sono curioso di vedere come ci comporteremo ma, nello stesso tempo, sono ottimista, il potenziale è ottimo, le premesse sono molto buone».

«È sempre un piacere ricevere gli inviti dall’An – ha dichiarato Giorgio Lamberti -, a questa società mi legano trent’anni di amicizia e affetto. Nonostante gli inconvenienti come quelli delle ultime settimane, sono vicino alla squadra e spero le sinergie aumentino in futuro: nel dare il mio “In bocca al lupo”, aggiungo che nessun avversario è imbattibile se si hanno la giusta cattiveria agonistica e la convinzione nei propri mezzi».

Dopo la presentazione di tutta la rosa, da parte del capitano, Christian Presciutti, e dei collaboratori e dell’equipe dirigenziale (tra cui, il nuovo accompagnatore, Paolo Fantoni), da parte del presidente Malchiodi, la parola è passata a Tiziana Gaglione, numero uno del Coni bresciano: «Sono molto contenta di essere qui a rivolgere il sentitissimo “In bocca al lupo”, a nome di tutto il movimento sportivo bresciano: l’An persegue valori di alto livello, a cominciare dall’attenzione per la crescita dei giovani, e questo la rende un autentico punto di riferimento».

In chiusura, l’intervento del consigliere Vivaldini: «Andando al di là dei brillanti traguardi agonistici, l’An è una squadra che è grande per lo spessore umano che ha: anche fuori dall’acqua, il comportamento dei ragazzi è eccellente e, negli ultimi tempi, in tanti si sono avvicinati alla pallanuoto. Il mio invito è quello di continuare a essere di esempio, oltre che, ovviamente, continuare a regalare emozioni di sport».  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI