Chiari, 22enne stuprata da tre profughi. Bordonali: castrarli e rispedirli in Pakistan

0
Violenza contro le donne
Violenza contro le donne
Bsnews whatsapp

Una 22enne è stata stuprata lunedì sera al parco delle Rogge di Chiari. Per la violenza sono in stato di fermo tre stranieri di età compresa tra i 23 e i 26 anni: tutti richiedenti asilo di origine pakistana alloggiati in abitazioni messe loro a disposizione dai comuni di Chiari e Castrezzato. I tre – riconosciuti dalla vittima grazie a delle fotografie – si trovano ora a Canton Mombello in attesa della convalida degli arresti. Secondo quanto riferito da alcune fonti si addosserebbero reciprocamente la responsabilità del fatto.

Un episodio grave (se confermato) che ha suscitato subito la dura reazione dell’assessore regionale alla Sicurezza Simona Bordonali. “Chi ci sta facendo invadere ha la coscienza sporca, oggi ancora di più”, ha attaccato l’esponente del Carroccio, “L’unica cosa certa è che questi tre clandestini non scappavano da alcuna guerra ed è ora che il governo si assuma le proprie responsabilità per il fatto di mantenere in hotel, in centri accoglienza e in appartamento decine di migliaia di irregolari. Per questi tre ora la pena è solo una: castrazione chimica e carcere in Pakistan”.

“Si sta verificando ciò che avevamo sempre detto. Questa invasione si sta trasformando in una emergenza di ordine pubblico e sicurezza: non è allarmismo, ma semplice realismo e purtroppo siamo solo all’inizio” prosegue Bordonali, “La provincia di Brescia sta scoppiando: registriamo il secondo stupro in pochi giorni da parte di stranieri. La commissione dice che 7 richiedenti asilo su 10 nella nostra provincia sono clandestini. È tempo che il governo Renzi inizi a far rispettare la legge e rispedisca a casa tutti coloro che non hanno diritto a rimanere”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Questi Pakistani nemmeno dovevano entrare in Italia, perchè l’asilo l’avrebbero dovuto semmai chiedere nel Paese confinante al loro come prevede l’art.31 della convenzione di Ginevra 1951 che non autorizza chi scappa dalle guerre ecc. ad andare dove vogliono ma solo di entrare clandestinamente nel primo paese confinante e da li’ possono entrare in altri paesi solo se chiedono e ricevono l’autorizzazione. Ma naturalmente esperti di immigrazione, sociologi, politici, giornalisti ecc. che pullulano nelle TV nemmeno l’affrontano o l’analizzano il contenuto delle leggi ed è una vergogna che nemmeno si dica che il reato di clandestinità è ancora in vigore e ritenuto costituzionale dalla sentenza 250/2010 della Corte Costituzionale. Per caso avevano consegnato a questi Pakistani anche la Carta d’Identità, che i giudici che nella fantastica trasmissione Dalla Vostra Parte stanno denunciando di essere obbligati dal Ministero a concedere?? Un’altra enorme discriminazione nei confronti degli italiani, la principale è che scaricano tutti in Italia, la seconda è che non applicano loro il trattato di Schengen che obbliga a non far entrare chi non è in regola, la terza discriminazione è che non applicano il reato di clandestinità, la quarta è che consegnano loro la residenza quando il solo diritto che eventualmente ha chi chiede asilo è quello di un permesso di soggiorno che non ha contenuto piu’ ampio di rimanere sul territorio dello Stato fino all’esito della pratica e il ricorso non è consentito come pare emergere dalla sentenza 18549 del 2006 della Cassazione. E poi accusano gli italiani di essere razzisti quando il vero razzismo e discriminazione la stanno subendo gli italiani????

  2. Non sono i giudici ma i SINDACI che nella trasmissione Dalla Vostra Parte ci informano che con circolare del Ministero devono concedere la residenza ai richiedenti asilo clandestini. Magari fossero i giudici a denunciarlo sarebbe troppo bello. Nemmeno ci spiegano come mai non applicano il reato di clandestinità che la Corte Costituzionale con sentenza 250/2010 ha definito costituzionale perchè a difesa di valori di rango costituzionale come la difesa dei confini, sicurezza, sanità, ordine pubblico, ecc. Se come sostiene la Corte Costituzionale nella sentenza 348/2007 le leggi vivono nell’interpretazione che ne danno i rappresentanti del diritto (e questa affermazione fa venire i brividi) significa che cittadini, parlamento e giudici, devono studiarsi non solo le leggi ma anche l’interpretazione che delle leggi danno i rappresentanti del diritto. >Poichè i rappresentanti del diritto sostengono nella sentenza 250/2010 che il reato di costituzionalità è da applicare, perchè non lo applicano?? Se nella sentenza 18549 la Cassazione indica che chi presenta la domanda di asilo ha diritto solo a un permesso di soggiorno per il tempo di valutazione della domanda e non ha contenuto piu’ ampio di questo e una volta bocciata la domanda non vi è diritto al ricorso, perchè si elargisce loro anche la residenza e la Carta d’Identità discriminando gli italiani???

  3. Senza se e senza ma….. lì si appende fuori da centro accoglienza così magari una o più delle bestie che potrebbero esser li ancora a piede libero pensa ….

  4. un altro caso di stupro da parte di queste 3 “risorse ” ( cosi come vengono definite dalla Boldrini Mattarella i sindacati la Caritas e le decine di quotidiani sinistroidi) ma che in realta’ sono 3 animali senza arte ne parte per stare nel nostro paese…..e siamo appena all’inizio .

  5. Speriamo che i genitori di questa giovane pretendano di sapere come mai si consentiva a Pakistani di venire e chiedere asilo in Italia clandestinamente, quando clandestinamente costoro potevano andare solo nel primo Paese confinante al loro e come mai non si è applicato loro il reato di clandestinità e la direttiva europea rimpatri. Come mai erano in una casa del Comune quando secondo la legge, la loro collocazione per non discriminare gli italiani era di essere collocati o in unn centro di identificazione ed espulsione o in un Cara e se non era possibile collocarli in questi luoghi la legge pare prevedere il Respingimento anche tramite la loro consegna alle Ambasciate o Consolati Pakistani. Quella di collocarli nelle case private e negli alberghi è un’altra discriminazione verso gli italiani che devono pagare con le loro tasse queste spese esagerate. Come potrà questa ragazza avere giustizia se nemmeno la giustizia applica i reati come quello di clandestinità??

  6. Dove sono i coccolaimmigratis in questo caso? Non hanno nulla da dire per difendere queste fantastiche risorse che ci pagheranno le pensioni? Su su, aspettiamo una risposta dal Mag47 e da Diritti x qualcuno… O magari hanno la coda di paglia?

  7. La più grande solidarietà alla ragazza ed alla sua famiglia.
    La massima severità per i tre maledetti che così ripagano l’accoglienza che hanno avuto, gettando fango anche sulla loro comunità.

  8. Quante donne nel mondo subiscono abusi, violenze e umiliazioni di ogni tipo? Ad ogni livello. Guardate Trump cosa ha detto: é accusato da più donne di abusi sessuali, ha detto quel che tutti abbiamo sentito eppure in tanti ancora lo votano. Fintanto che persone di quel tipo non si vergognano ad andare in giro, fatti come questi saranno purtroppo si ripeteranno.

  9. Stavo venendo dalla Birmania all’Italia come profugo, ero in viaggio! Ho scoperto che qui esistono i coccolaimmigratis, gente che “si batte per i loro fratelli” (???) ai quali tutto è concesso e dovuto, senza obblighi ne leggi, lasciando gli italiani in difficoltà abbandonati al proprio destino! Immigrat* attent* che ancora fischia il vento

  10. Le ultime notizie di stampa dicono che i tre pakistani sostengono di aver contrattato il prezzo della prestazione sessuale e che dopo la ragazza avrebbe anche lasciato loro il numero di cellulare.

  11. Guarda che se c’è un ambiente nel quale la tematica della violenza sulle donne è da sempre oggetto di analisi, discussione, riflessione e persino autocritica è proprio quello dei centri sociali e, in generale, della sinistra. Infatti se, invece di digitare a vanvera, ti prendessi la briga di andare sul sito di Radio Onda d’Urto sapresti che di violenza di genere, degli uomini (di qualsiasi origine e provenienza) contro le donne, a partire in particolare dall’ennesimo episodio verificatosi nella provincia di Brescia (già occasione di propaganda razzista per partiti e movimenti della destra antimigranti), si è parlato con Francesca Koch, della Casa Internazionale delle Donne. Prova ad ascoltare, magari pensaci su e poi esprimi il tuo pensiero.

  12. Se non hanno commesso violenza ancora meglio. Sarebbero da rimpatriare subito visto che non hanno alcun diritto di venire da noi a pretendere asilo e di essere mantenuti soprattutto dai nostri pensionati al minimo. Se fossimo un Paese che rispetta i propri cittadini questo Governo attiverebbe subito il Fondo Europeo Rimpatri e ordinerebbe alla nostra Marina di scaricare i naufraghi sulle coste africane chiamando a riceverli l’UNHCR, la Croce Rossa, la Luna Rossa, e l’Unione Africana che come prevede la Convenzione Africana Rifugiati ha il compito di trovare asilo agli africani in Africa e nel caso che uno stato africano non possa interviene per decidere in merito. Invece che togliere dal bilancio le spese per l’invasione che è comunque sempre un debito nelle nostre tasche come mai Renzi non ha chiesto in Europa di attivare il Fondo Rimpatri e di far intervenire Frontex per rimpatriare tutti???

  13. Renzi non sembra tanto intenzionato ad attivare il fondo europeo rimpatri e la possibilità di voli congiunti da 2 o piu’ stati membri di rimpatrio dei clandestini, come la direttiva rimpatri 2008/115/ce prevede, anzi non l’ha nemmeno presa in considerazione questa possibilità, ma ha assicurato pugno duro per quegli Stati Membri che non accolgono profughi. Ma noi non solo vogliamo mandare in questi Stati Membri profughi ma anche clandestini, come i rappresentanti del PPE nei quali vi è l’opposizione a Renzi hanno piu’ volte detto in TV. Cosi’ su questa invasione delude sia il nostro Governo ma anche l’opposizione che in Europa è nel PPE e che sembrano pensarla allo stesso modo. Non sono poi tanto ignoranti gli Stati Visegrad, sanno probabilmente sentire la puzza di dittatura e imposizione con facilità visto che ne sono da poco usciti e sicuramente conoscono bene sia l’Acquis di Schengen che all’art. 29 non obbliga nessuno Stato a concedere asilo e nemmeno il trattato di Dublino, e l’Europa si dovrebbe vergognare a pretendere di distribuire profughi in Europa e non rimandarli in campi ONU continentali nei Paesi confinanti. Dovrebbe anche fare il Mea Culpa questa Europa per aver inventato la protezione sussidiaria e umanitaria che non vi è traccia nella Convenzione di Ginevra 1951, e dovrebbe eliminarle subito visto che sono queste protezioni sussidiarie e umanitarie che esistono solo in Europa ad incentivare l’invasione. Dovrebbe poi attivare il Fondo Rimpatri ed attivare Frontex a rimpatriare tutti visto che la direttiva rimpatri ha lo scopo di liberare tutti gli Stati Membri dai clandestini presenti che fanno i furbi denunciandosi profughi.

  14. e perché i poteri forti dovrebbero rinunciare all’immigrazione incontrollata? degli africani se ne fregano tutti (anche nella stessa africa), è che ogni bipede che sbarca ha il suo cartellino con tanto di prezzo… e le varie coop rosse stanno facendo i MILIARDI con questa emergenza. e con tutti quei soldi a disposizione si possono spostare gli equilibri politici a piacimento…

  15. e’ AFFONDATO UN BARCONE. sE LA SMETTESSERO DI ANDARLI A PRENDERE E QUANDO LI RACCOLGONO IN MARE LI RIPORTASSERO IN aFRICA DOPO 3 VOLTE CESSEREBBE QUESTO TRAFFICO ILLEGALE CHE ARRICCHISCE QUALCUNO CON LE TASSE DEI POVERI INGENUI

  16. Ma adesso che pare che i fatti non siano come sembrava, tutti i coltelli affilati per la castrazione contro chi li usiamo? Contro i leghisti?

  17. Se non si possono portare in Libia, si dovrebbe chiamare l’ONU-unhcr bravissimi a portare l’Italia davanti alla Corte Europea dei diritti dell’Uomo e chiedere loro come mai non sono altrettanto rigorosi con loro stessi come lo sono con l’Italia e i motivi per cui non rispettano quanto scritto nella Convenzione di Ginevra del 1951 che li vede impegnati a controllare che questa convenzione venga rispettata in tutto il mondo, Africa compresa (sono solo 2 gli Stati che non hanno ratificato questa Convenzione) e come mai non si attivano con l’Unione Africana ad applicare la Convenzione Africana Rifugiati depositata alle Nazioni Unite e che li coinvolge nel trovare asilo agli africani in Africa in spirito di solidarietà tra Stati Africani. Sembra poi che ci beviamo la storiella che si devono fare accordi coi Paesi di provenienza per rimpatriarli, ma quando mai puo’ essere creduta una cosa simile, quando nel diritto internazionale qualsiasi persona ha il diritto di rientrare al proprio Paese!!! Quindi se non in Libia e gli altri Stati obbligati a riceverli dalla Convenzione Africana Rifugiati si oppongono, si deve chiamare l’ONU e l’Unione Africana e loro sono tenuti a dirci dove portarli. Volere è potere, ma non pare si voglia perchè la sensazione che questa invasione sia stata concordata a tavolino si fa sempre piu’ strada. La vergogna piu’ grande però è che questi baldi giovani nullafacenti li mantengono anche i poveri pensionati al minimo o poco piu’ con le loro tasse b uttate al vento. E persino dirigenti regionali ci raccontano la bugia solenne che paga l’Europa, quando è solo una minima cifra il contrbuto europeo che sono poi sempre soldi nostri!!!

  18. Due mattine fa in TV hanno intervistato un rappresentante libico di Tobruch che ha detto che dalla zona sotto il loro controllo non partono i barconi. I barconi partono invece senza controllo da Tripoli, dove spinge l’isis, e guarda caso il nostro Governo paradossalmente appoggia il Governo di Tripoli che lascia il via libera ai barconi. Appoggia Tripoli e non chiede di impedire le partenze??? Non puzza tutto ciò??

RISPONDI