Montichiari cede la prima a Monza, sabato l’esordio al PalaGeorge

0
Bsnews whatsapp

La prima trasferta della Samsung Gear Volley Cup non sorride a Montichiari: Monza parte molto bene in attacco e Metalleghe si fa sorprendere, ritrova il muro dal secondo parziale, ma non capitalizza il vantaggio nel terzo set e subisce la rimonta delle padrone di casa che, galvanizzate, fanno loro l’esordio in serie A1. Testa già al match di sabato, contro Novara al PalaGeorge. Al palazzetto dello sport di Monza, in campo per Montichiari c’erano Dalia e Malagurski sulla diagonale principale, Busa e Gravesteijn in banda, Gioli e Efimienko al centro, Ruzzini libero. Delmati ha scelto Dall’Igna incrociata a Smirnova, Begic e Segura in banda, Candi e Aelbrecht al centro, Arcangeli libero. Si parte in sostanziale parità con due chiamate video check per tocchi a muro che danno ragione a Metalleghe. Il primo time out è di Barbieri sul 14-16, dopo un ace di Begic. Aelbrecht riesce a aumentare il vantaggio e a trascinare le sue alla vittoria 25-20. Nel secondo parziale Metalleghe resta davanti, nonostante gli scambi equilibrati: Malagurski e Gioli sono efficaci quanto Segura, che con un ace riporta le sue sotto 17-16. Dentro Lualdi per contenere Aelbrecht e proprio Giuditta, con due muri e un ace, porta lo score sul 22-20. Il set lo decide il video check: Barbieri chiede la verifica di un’invasione a rete che effettivamente non c’era e Metalleghe pareggia i set (25-22).

Terzo parziale con qualche errore di Monza di cui Metalleghe non approfitta abbastanza: Monza recupera lo svantaggio di quattro punti con un turno di servizio di Candi che la fa volare sul 18-15. Montichiari non molla: tiene a muro e pareggia a 20 con un ace di Malagurski, ma non riesce a contenere le padrone di casa che chiudono 25-22.

Nel quarto parziale Nicoletti in battuta per Monza e Aelbrecht dal centro staccano Montichiari, costringendo Barbieri al secondo time out sul 8-12. Malagurski guida il recupero (17 pari) e si soffre punto a punto. Sul 18-19, Efimienko esce per un colpo all’occhio; Candi e Segura – MVP con 16 punti– trascinano 24-21. Il match ball si deve rigiocare per la chiamata video check chiesta dal tecnico biancorosso su un’invasione fischiata, ma Monza mette giù l’attacco successivo che le regala la prima vittoria in serie A1.

Coach Barbieri: “E’stata una partita molto intensa e forse l’abbiamo pagata dal punto di vista fisico, mentre Monza ha potuto sfruttare un maggior numero di cambi. In campo non abbiamo lavorato bene sulla gestione della palla alta, sia nella nostra metà campo – non mettendo gli attaccanti in condizione di giocare troppi palloni- sia nella metà campo avversaria: il muro doveva fare meglio sull’attacco alto di Saugella”. Fabio Parazzoli, secondo allenatore ammette: “Abbiamo sofferto l’attacco di Aelbrecht e faticato nella correlazione muro difesa: non abbiamo trovato le giuste contromisure a muro per contrastare Begic e Segura”.

Tabellino:

SAUGELLA TEAM MONZA – METALLEGHE MONTICHIARI: 3 – 1 (25-20; 21-25; 25-22; 25-21)

Metalleghe: Dalia 1, Malagurski 22, Busa 13, Gravesteijn 7, Gioli 14, Efimienko 6, Ruzzini L, Boldini, Lualdi 5, Nikolic ne. All. Barbieri e Parazzoli. Saugella Team: Dall’Igna 3, Smirnova 11, Candi 13, Aelbrecht 17, Begic 18, Segura 16, Arcangeli L, Nicoletti 4, Bezarevic, Eckerman ne, Devetag, Lussana. All. Delmati e Keller. Montichiari: 69 punti; 5 bs; 3 ace; 12 muri; 14 errori Monza: 82 punti; 10 bs; 3 ace; 6 muri; 20 errori Durata set: 29’, 31’, 32’ 31’. Arbitri: Rolla e Bellini. Video check: Salvemini

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI