An Brescia, mercoledì la prima di campionato contro la Lazio Nuoto

0
Bsnews whatsapp

Dopo i più che positivi fine settimana dedicati alle coppe, l’An Brescia chiama a raccolta le energie per il debutto in campionato: in seguito al posticipo dovuto agli impegni di Champions League, per i ragazzi di Sandro Bovo, la stagione tricolore 2016-2017 partirà mercoledì, alle 19.30, nella storica piscina dei mosaici del Foro Italico di Roma, in casa della Lazio Nuoto. Rispetto all’annata scorsa (durante la quale i capitolini si sono garantiti la permanenza in serie A1 ai play-out di Sori), la Lazio presenta modifiche notevoli, a partire dalla guida tecnica affidata a un coach di lungo corso come Massimo Tafuro, al posto di Pierluigi Formiconi; alle partenze di elementi di qualità ed esperienza come il portiere nazionale montenegrino, Zdravko Radic, il nazionale brasiliano, Charuto, e il centroboa, già pluricampione col Recco, Federico Lapenna, la società biancoceleste ha scelto di provvedere puntando sull’entusiasmo e la voglia di crescere delle nuove leve. In rosa, vari atleti (alcuni dei quali già presenti l’anno scorso) dell’Under 20 campione d’Italia, affiancati dai confermati, e più esperti, Daniele Giorgi (ex di turno, sempre nel cuore dei tifosi bresciani), Matteo Leporale, Federico Colosimo, Raffaele Maddaluno e dal neoacquisto, il portiere William Washburn. Da parte An, dopo due debutti (prima la conquista della final four di Coppa Italia, poi il primo posto nel girone di qualificazione alla Champions) ricchi di soddisfazioni, ci sono tutte le intenzioni di proseguire su questa strada, richiamando tutte le risorse – fisiche e mentali – necessarie per esprimere il potenziale di un gruppo che, comunque, ha già fatto vedere cose (molto) buone. Le insidie senz’altro ci sono (l’ennesimo esordio, il fatto di trovarsi in un campo difficile per tradizione e anche il valore di un avversario che farà di tutto per onorare le mura amiche), ma le calottine bresciane sono ben consapevoli delle difficoltà da affrontare.

«La Lazio scenderà in acqua molto motivata – afferma il capitano dell’An, Christian Presciutti – e, con ogni mezzo, cercherà di renderci la vita dura: l’organico si è ringiovanito ma non penso che ci abbiano rimesso in qualità perché Tafuro è molto bravo a valorizzare i frutti del vivaio. E poi giochiamo al Foro Italico, campo che può essere difficile per tutti se non si è abituati agli spazi stretti e all’acqua calda. Al di là di tutto, però, noi vogliamo partire col piede giusto e, fin dalla prima azione, saremo concentrati al massimo, anche per bilanciare gli effetti dell’eventuale stanchezza accumulata dopo sei partite di alto livello, disputate in neppure dieci giorni».

Campionato a parte, il sorteggio per il terzo turno di qualificazione alla Champions League (che non è a gironi ma con una sfida singola con match di andata e ritorno) propone lo stesso avversario della passata stagione, ovvero il team montenegrino dello Jadran Herceg Novi: dodici mesi fa, ebbe la meglio la compagine di Vladimir Gojkovic, ora si presenta l’occasione di rendere la pariglia. La gara d’andata sarà mercoledì 26 ottobre, a Mompiano, il ritorno, il 9 novembre, a Herceg Novi.

«Premesso che, a questo punto della competizione – commenta capitan Presciutti -, come coefficiente di difficoltà, un’avversaria valeva l’altra, sotto sotto siamo contenti di aver pescato lo Jadran perché abbiamo modo di riscattare il brutto passo falso commesso in casa loro. Forse, hanno perso qualcosa rispetto a un anno fa, ma comunque hanno preso un portiere di livello come Scepanovic, e poi, con Gojkovic che è anche l’allenatore della nazionale, rimangono la squadra di riferimento della pallanuoto montenegrina».    

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI