Valsaviore, con la stazione appaltante al via i lavori per la viabilità

0
Bsnews whatsapp
Nel corso dell’Assemblea dell’Unione dei Comuni della Valsaviore è stato approvato lo Schema di Convenzione per lo svolgimento da parte della Provincia di Brescia delle funzioni di stazione appaltante. “Con l’obiettivo di recuperare al meglio la sua esperienza nell’erogazione e nel coordinamento dei servizi agli enti locali del territorio, nella riformulazione dell’attuale configurazione –  ha dichiarato il Presidente Mottinelli –   la Provincia si propone come un modello per la gestione associata dei servizi di area vasta, interpretando al meglio il ruolo di Ente di Area Vasta a supporto degli enti locali, fornendo cioè un’assistenza tecnico-amministrativa ai comuni nello svolgimento delle attività di approvvigionamento di lavori, forniture e servizi”.
“L’Unione Dei Comuni della Valsaviore – ha dichiarato il Presidente Matteo Tonsi – gestisce annualmente oltre 40 milioni di euro di Lavori Pubblici in modo totalmente autonomo ed efficace, avvalendosi delle competenze e delle professionalità di tecnici e funzionari interni. Qualora, però, le indicazioni del nuovo decreto fossero tali da porre l’asticella ancora più in alto, in termini di volumi e competenze, mettendoci di fatto nella condizione di non poter più proseguire in maniera indipendente, ci avvarremo delle professionalità messe a disposizione dalla Provincia per continuare a garantire servizi di qualità alla collettività”.
L’Assemblea ha inoltre approvato lo Schema di Accordo di Programma tra la Provincia, i Comuni di Cedegolo, Berzo Demo, Cevo, Saviore dell’Adamello, Sellero e l’Unione dei Comuni della Valsaviore per l’attuazione del progetto di adeguamento della viabilità provinciale di accesso alla Valsaviore (strade provinciali numero 6, 84, 42). Si tratta di interventi di riqualificazione molto importanti per la zona, con la realizzazione di rotatorie e di adeguamento delle carreggiate stradali, per la messa in sicurezza delle stesse. “Le infrastrutture stradali –  ha sottolineato il Presidente Mottinelli – svolgono un ruolo determinante a favore della qualità della vita dei cittadini residenti in piccoli Comuni, con una indubbia valenza sociale che si manifesta attraverso la mobilità e quindi la possibilità di sviluppo di zone spesso particolarmente decentrate rispetto alle grandi direttrici viabilistiche”.
 
L’intervento di adeguamento della viabilità alla Valsaviore il cui importo complessivo è previsto in 3,6 milioni di euro è suddiviso in due lotti funzionali. “Un ringraziamento particolare al Presidente Mottinelli e al Consigliere Bressanelli – ha dichiarato il Presidente Tonsi – per l’attenzione rivolta al nostro territorio, mettendo a disposizione risorse importanti, che consentiranno di mettere in sicurezza l’intero tratto di strada da Sellero a Demo, passando per Cedegolo. La realizzazione di opere stradali e d’urbanizzazione renderanno più sicuro il transito agli utenti della strada, ma anche ai pedoni che utilizzeranno il percorso pedonale. Con questo intervento, Provincia di Brescia fornisce una risposta concreta alla gestione del tratto stradale in oggetto dopo la sua dismissione da strada statale. La seconda parte dell’intervento, interamente sostenuto dai Comuni di Cevo e Saviore dell’Adamello grazie ai Fondi dei Comuni di Confine, permetterà finalmente di adeguare la viabilità di accesso alla Valsaviore, portando la SP 6 a condizioni di transito adeguate ed in linea con il resto della viabilità della zona, così da renderlo più agevole e sicuro per i numerosissimi residenti dei centri dell’alta Valsaviore ed i turisti che, sempre più appassionati, visitano il nostro splendido territorio”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI