Paga minori per fare sesso: 46enne bresciano arrestato a Montichiari

24
Bsnews whatsapp

Ancora una storia di sesso a pagamento proibita. La polizia locale di Montichiari avrebbe colto in flagranza un 46enne bresciano mentre si trovava appartato in auto con un 17enne che aveva ancora nelle mani i soldi ricevuti per la prestazione sessuale. Gli agenti hanno proseguito gli accertamenti con una perquisizione a casa dell’uomo dove hanno trovato centinaia di migliaia di scatti pedopornografici.

Le fotografie, che ritraevano minori, erano catalogate per anno di nascita e archiviate nel computer dell’uomo. L’uomo è stato immediatamente condotto in carcere. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

24 COMMENTI

  1. E, come sempre in questi casi, tutto tace. Chissà se arriverà un comunicato stampa contro l’invasione dei bresciani pedofili, stupratori e pedopornografici. Da castrare e rispedire in Tanzania, terra verde. Non ne possiamo più, la misura è colma e i dati sui bresciani che fanno queste cose sono agghiaccianti.

  2. E nella opinione pubblica e nei commenti, in questi casi domina l’ipocrita e maleodorante silenzio razziale. Al massimo una fiaccolata e qualche rosario di solidarietà a questi esseri infami. Come è già successo.

  3. Secondo la logica razzoleghista questa dovrebbe essere la conclusione: “Questi bresciani, che brutta gente, che schifo! TUTTI PEDOFILI”.

  4. Casi come questi sono sempre esistiti ed esistono ovunque: per quanto esecrabili si tratta pur sempre di giovani adulti consenzienti che offrono prestazioni per denaro; ben diverso da quanto si verifica in altri casi dove le vittime sono bambini in tenera età: come per esempio l’anno scorso nel rione di Caivano a Napoli dove bambini di 3 o 4 anni venivano abusati e poi uccisi gettandoli dalla finestra, il tutto coperto da una rete di pedofili e dall’omertà della gente del luogo; in confronto a casi come questi risultano sconcertanti, esagerati e anche un po’ inquietanti i giudizi generalizzati di certi commenti che evidenziano anche un certo livore e risentimento estremizzato nei confronti dei bresciani

  5. A parte le ovvie considerazioni morali la legge non vieta di avere rapporti con minorenni se questi hanno superato l'età del consenso; il problema è che il rapporto a pagamento configura il reato di induzione alla prostituzione e si sarebbe posto anche se il giovane avesse avuto 25 anni. Detto questo faccio fatica a vedere uno scaltro 17enne come una vittima: è un semplice quanto squallido incontro tra domanda e offerta. Non so che genere di foto ci fossero sul pc dell'uomo ma credo che prima di urlare alla pedopornografia si debba stare attenti: detenere foto di un giovane uomo o di un bambino sono a mio avviso cose ben diverse. I giovani di oggi non sono più i ragazzi ingenui di una volta, il degrado morale ormai è sotto gli occhi di tutti, quindi d'accordo punire chi sbaglia ma poi che le famiglie di queste presunte vittime si facciano un esame di coscienza e si interroghino seriamente sull'educazione impartita.

  6. ribadisco il concetto leggendo il tuo commento : devi avere seri problemi mentali e devi farti curare da uno psichiatra serio ! il tuo solito accostamento politico ad avvenimenti che sono soltanto deviazioni della natura umana e di conseguenza non hanno alcuna identità in quanto proprie dell’ uomo , lasciano intravedere chiaramente il tuo enorme malessere personale e la pochezza delle tue insane affermazioni…tra l’ altro razza di pirla che ne sai tu se questo soggetto possiede o meno qualche credo politico e quale ? non ho vergogna ad affermare che resti un caso degno di ricovero ospedaliero .

  7. Questa volta assistiamo a un poderoso “salto di qualita`”. Adesso non ci si ferma piu’ a un prudente e imbarazzato silenzio di fronte alla delinquenza locale, adesso si e` deciso di alzare l’asticella e di gettare via anche quella parvenza di minimo umano pudore che faticosamente rimaneva appiccicato al cervello. ADESSO ADDIRITTURA SI E’ PASSATI, NON SOLO ALLA DIFESA D’UFFICIO DELLA DELINQUENZA LOCALE, MA ADDIRITTURA ALLA DIFESA DEI PEDOFILI BRESCIANI!!!!
    Una domanda: NON TI VERGOGNI? Si parla di CENTINAIA DI MIGLIAIA di SCATTI PEDOPORNOGRAFICI. Secondo te una personcina cosi` si ferma alla prostituzione minorile, che comunque e` un gravissimo reato?
    Nel caso in cui gli atti sessuali avvengano consenzientemente in cambio di denaro o altra utilità economica con un minore di 18 anni, anche se maggiore dell’età del consenso, si ha il reato di prostituzione minorile (art. 600-bis, comma 2 c.p.).

  8. pienamente d’accordo con te ! lascia perdere quel tizio che non avendo argomentazioni valide se non la baruffa pseudo politica cerca di aizzare gli animi con le sue insane caxxate . è un personaggetto da strapazzo e sono felice di averlo analizzato in modo perfetto….un pirla .

  9. ma tu la mattina al posto del caffè che bevi ? benzina ? il salto dell’asticella lo ha fatto il tuo cervello nel vuoto…chi è che difende i pedofili ? dai aria all’ orifizio con il quale cianci ma non si sa quale buco usi..

  10. ECCO LA CONFERMA: NESSUNA VERGOGNA! Spero comunque che nessuno dei figli o nipotini dei difensori di questo signore passi, non accompagnato, dalla sua strada.

  11. …hahahahaa , non hai argomenti, se c’è uno che deve vergognarsi sei tu , non sai rispondere se non con le maiuscole …difensore estremo del tuo cervello appassito nel deserto di aleppo… CHI DIFENDE I PEDOFILI ? CHIIIIIIIII ? e squallidi 9,26 ..la stessa persona , si nota dall’analisi dei tuoi argomenti . nessuno insulta , nessuno difende il pedofilo , nessuno , non sei nessuno quindi non meriti risposte.

  12. Mi domando se le persone che si esprimono esclusivamente con termini volgari e insulti sono nate così o sono state ” educate ” dai loro genitori sin da piccoli a questo stile di vita. Probabilmente è un problema ereditario.

RISPONDI