Arresto di Fiesse, l’assessore Bordonali: l’islam radicale è una piaga da combattere

0

"L’Islam radicale è una piaga sociale e come tale deve essere combattuta ed eliminata. Ringrazio gli agenti che hanno condotto questa mattina l’operazione. Ora la giustizia farà il proprio corso, ma rimane la conferma di come i fondamentalisti islamici non siano compatibili con la nostra cultura e con la nostra civiltà. Purtroppo notiamo spesso come siano i giovani a propagandare ideologie jihadiste, segno del fallimento di un processo di integrazione promosso da buonisti e da una certa parte politica".

L’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali, ha commentato con queste parole l’arresto avvenuto questa mattina a Fiesse, in provincia di Brescia, di un kosovaro di 24 anni.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Anche il cattolicesimo radicale è da combattere e eliminare. E’ incompatibile con la cultura egualitaria,laica e aconfessionale propria di uno stato moderno e libero. ( in libera chiesa )

  2. Il cattolicesimo, ossia la Chiesa cattolica che per Costituzione è indipendente e sovrana a differenza delle altre religioni, possiamo verificare di come pur cercando di intromettersi nella laicità dello Stato , si sia riusciti a tenerla molto bene a freno, senza problemi. Altrettanto non sarà possibile con l’ISLAM perchè per Corano, non solo non consente integrazione ma solo sopraffazione, e per di piu’ indica chiaramente senza che nessuno abbia ancora preso le distanze che miscredenti e infedeli sono da eliminare!! Non solo l’ISLAM radicale è preoccupante ma tutto l’ISLAM fino a che non saranno eliminati dal Corano versetti di questo tipo e non vengano prese le distanze. Siamo noi italiani o cattolici ad essere discriminati, quando vengono concessi sia asilo che cittadinanza facile come con lo IUS SOLI a chi segue una religione/civiltà basata su versetti che ci vogliono morti!!! Sarebbe ora di annullare sia l’asilo che la cittadinanza concessa e che venizzero quantomeno bloccate, perchè è certo che se riusciranno a diventare maggioranza non si faranno scrupoli a sostituire la Costituzione col Corano e la Sharia!!! Come avrà potuto l’Inghilterra consentire i tribunali islamici??

  3. Non sono le moschee, ma il web il luogo dove si incontrano i terroristi. Seguendo il discorso della Bordo bisogna chiudere internet.

  4. La chiesa cattolica se ne sta buona (si fa per dire) perche’ e’ finanziata dallo stato con l’8 per mille e riceve contributi per le scuole paritarie. E non e’ detto che i sinistri risolvano il problema dell’islam dando anche a loro quello che danno alla cattolica. Tanto paghiamo tutto noi, e chi se ne frega delle scuole statali che crollano, dei terremotati, degli ospedali, ecc. Togli questi soldi al clero e vedi cosa sono capaci di fare…

LEAVE A REPLY