Aspirante terrorista arrestato, invitava il figlioletto di due anni alla guerra santa

0

“Ecco il mio Leoncino dello Stato Islamico. Sarai tu il nuovo Leone… Papà ti vuole così”. Si fanno sempre più inquietanti – come testimoniano le parole dell’arrestato nei confronti del figlio – i dettagli dell’operazione di Polizia che ha portato all’arresto di Gafurr Dibrani, 24enne kosovaro accusato di propaganda terroristica.

Sui social l’uomo postava e condivideva contenuti inequivocabili, inneggianti all’Is e alla violenza nel nome di Allah. Tra i contenuti più inquietanti il video in cui un bimbo di cinque anni tiene il telecomando che fa saltare per aria quattro ostaggi inglesi e, dopo l’esplosione, urla “Allah Akbar”. Seguite dalle immagini del figlio, con l’auspicio citato in apertura di articolo.

Dibrani avrebbe dovuto raggiungere il padre in Germania a ore, ma è stato fermato ieri dalla Digos, per apologia del terrorismo (e istigazione) a mezzo internet.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma che begli angeli d’importazione islamica che ci ritroviamo nel territorio. E regaliamo loro anche la cittadinanza facile e persino l’asilo o la protezione sussidiaria come è già successo anche a Merano o in Germania? Visto che si sta cambiando la Costituzione sarebbe stato piu’ importante che la legge elettorale modificare nella Costituzione le regole sull’asilo da esercitarsi solo in zone franche continentali ONU e inserire il divieto di invasione e il diritto al Respingimento in campi ONU continentali, investendo lp’ONU del rientro protetto nelle varie nazioni di provenienza!!

  2. Gli estremisti e i fanatici non hanno colore. Sono coloro che pensano che gli altri, indistintamente, siano il male e loro il bene.

  3. Dimentichi gli estremisti che hanno messo la bomba in piazza Loggia. O le BR. Poi ci sono anche quelli che uccidono perché si sentono in guerra contro l;Islam, come Breivik. O peggio quelli che hanno scatenato guerre nei paesi islamici dando armi a tutti. E non certo per motivi religiosi.

  4. Lo scopro adesso che Breivick era in guerra con l’ISLAM mi risultava che avesse ucciso propri concittadini. Comunque il fatto è che stavamo appena appena tirando un sospiro di sollievo per aver sconfitto il terrorismo ed ecco apparire un’altra realtà sconosciuta. L’ISLAM, le SUE DECAPITAZIONI, I SUOI TRAGICI CRIMINI NEI VARI PAESI EUROPEI, scoprendo che tutto questo insegnamentodi odio e morte è riportato in versetti del Corano che non solo nessuno ha eliminato, ma dai quali nessuno prende le distanze, e cosa ancor piu’ grave si concede asilo e cittadinanza a costoro, quando l’asilo lo dovrebbero chiedere nei Paesi simili e concediamo la cittadinanza ben sapendo che quando saranno maggioranza nessuno ci puo’ garantire che non sostituiranno la Costituzione col Corano e la Sharia!!! Come aveva peraltro fatto presente anni fa un bravissimo sacerdote lungimirante!! Costui pore a che tiutolo era nel nostro Paese visto che nessuno ne parla!! Come profugo, come clandestino, o avevamo già regalato lui la cittadinanza italiana!! Un bel rimpatrio per direttissima se lo meriterebbe o no?

  5. Brevik compì la strage per fermare “una decostruzione della cultura norvegese per via dell’immigrazione in massa dei musulmani”. Ha massacrato 77 ragazzi innocenti.

    Per inciso all’età di 21 anni si sottopose ad un intervento di chirurgia estetica perché gli sembrava di avere un naso da arabo.
    Chissà come ce l’ha il naso nonna assurda?

  6. Anche se ho perso un po’ l’odorato a causa dell’età , sento un forte odore di prossima sottomissione islamica e la perdita della nostra Costituzione (sottoposta a breve a referendum la cui partecipazione viene sollecitata come una questione di vita o di morte) sostituita dal Corano e dalla Sharia. Sharia che ho letto ieri ,viene già applicata in Inghilterra! In Inghilterra consentono i tribunali islamici e le donne islamiche vengono discriminate. Ma che bella democrazia!? davvero sconcertante!!! Comunque stamattina a Omnibus su LA7, un intervento davvero inaspettato e di grande soddisfazione, da parte di un esperto di SICUREZZA e ANTITERRORISMO, cche ha in pratica risposto per le rime a chi ancora si ostina a paragonare la nostra immigrazione in America con quella che stiamo subendo ora e con chi si ostina a voler ridistribuire in Europa questi falsi profughi e clandestini. Ha detto questo esperto che ciò che sfugge alla luce di conti fatti che il fenomeno dell’immigrazione clandestina frutta a organizzazioni criminali tra i 4 e i 6 miliardi ad oggi. Non risulta che ci siano organizzazioni criminali che abbiano guadagnato queste cifre pur se si parla di 100 anni fa con l’immigrazione italiana in America. Ha aggiunto poi che bisogna rendersi conto del fatto che un approccio di questo tipo che è un approccio che salva certamente vite e su questo non ci puo’ essere nessuna discussione, non possa prescindere NON dall’idea della redistribuzione di queste persone nell’ambito della Comunità Europea , MA DAL COME SI PUO’ FARE PER EVITASRE CHE QUESTE PERSONE PARTANO. pERCHè A QUESTE PERSONE VA IMPEDITO DI PARTIRE. qUESTO è IL PUNTO DI PARTENZA. Perchè se noi non impediamo di partire consentiamo a organizzazioni criminali di lucrare a mo’ di macelleria sul singolo uomo, sulla singola dnna, sul singolo bambino che sale su una nave, su una barca, su un gommone e arriva qua da noi. Il nostro impegno morale di Stati democratici e di Comunità Europea dovrebbe essere quello di impedire che le persone rischino la vita permettendo ad un’unica organizzazione di ammontare miliardi sulla pelle di queste persone” Sacrosante parole condivisibili al 100% . Speriamo che il Governo ne prenda atto e si attivi in questo senso quanto prima.

  7. La nostra Costituzione sostituita dal Corano? Ma questa é fuori come un balcone ! Speriamo non sia armata come Breivik altrimenti é anche pericolosa.

  8. Pericoloso sarai tu!!! Io sto difendendo a parole la nostra democrazia che i nostri nonni e genitori ci hanno regalato dopo aver patito le guerre mio caro, e noi stiamo che la guerra fortunatamente non l’abbiamo vissuta, stiamo regalando invece ai nostri figli e nipoti un probabile futuro islamico. Riflettici bene e vedrai che con la cittadinanza facile o meglio lo IUS SOLI per il momento bloccato al Senato, e l’asilo che si concede anche a presunti jhadisti come è già successo a Merano e in Germania, non è un’ipotesi cosi’ peregrina. Se poi ci si mettono anche i costituzionalisti a scrivere articoli a difesa degli islamici, tanto da far passare liscio come l’olio che la poligamia è un diritto civile, mentre è vietata dalle nostre leggi ed è una discriminazione nei confronti delle donne che a differenza degli uomini islamici non possono avere 4 mariti!!! Che dire poi dei burqa che dovrebbero essere vietati in tutta europa dopo che nel 2014 la Corte Europea dei diritti dell’uomo verso la Francia, li ha definiti lesivi dei diritti e delle libertà altrui, le nostre, e dei valori minimi di uno stato democratico. Per cosa gli Stati Europei hanno sottoscritto la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo se poi per una volta che questa Corte emette una sentenza a nostro favore nemmeno la rispettano e violano in silenzio i nostri diritti umani?

  9. Sei proprio fuori dal mondo. Come Breivik. Non c’é nessun futuro islamico per i nostri nipoti, tranquillizzati. E visto che sei così interessata alla religione, vai in chiesa un po’ di più e odia di meno: cerca di vedere gli immigrati per quel che sono, persone molto più sfortunate di me e di te, non come nemici.

  10. Io non odio nessuno mio caro. Se poi odiare come ha scritto la Cassazione significa augurare il male o la morte a qualcuno, se c’è qualcuno che istiga all’odio sono proprio i versetti di quella religione che tu difendi tanto, e coloro che da questi versetti di odio e morte non prendono le distanze e nemmeno li rinnegano. Come fai a dire che gli immigrati sono piu’ sfortunati di noi, li conosci uno per uno? Proprio inTV ci hanno fatto vedere a NEMO di come un Egiziano che lavora qui si sta costruendo ben 6 appartamenti al suo Paese. Quello che non hanno detto è se per caso qui è in affitto oppure in una casa popolare, il che sarebbe una bella discriminazione nei nostri confronti. Bene fa la Sindaca Toscana che per le case popolari non accetta piu’ autocertificazioni ma vuole i documenti del Paese di provenienza dell’immigrato per sapere se possiede proprietà. Comodo avere proprietà al proprio Paese e sfruttare le case popolari qui. Mi piacerebbe sapere poi dove ha portato S; Egidio i profughi che erano in Libano visto che ha detto che non saranno a carico degli italiani e che poteva lasciare in Libano visto che là erano al sicuro e in un Paese che condivide lo stesso Dio. Li ha forse portati in Vaticano? Perchè se non li ha portati in Vaticano costoro sono a carico degli italiani e quel che è piu’ drammatico è che i nostri bravi politici nel 2013 hanno persino approvato la legge 97/2013 il cui art. 7 apre persino i concorsi pubblici a profughi ed extraUE mentre la nostra Costituzione li riserva ai soli cittadini italiani (art.51). C’è poco da stare tranquilli quando si emanano leggi del genere che vanno a privilegiare gli sfortunati del mondo e si calpestano gli sfortunati italiani!!! Il Papa dovrebbe dirlo all’UNIONE AFRICANA e all’ONU e agli Stati Africani che hanno ratificato la Convenzione Africana Rifugiati depositata alle Nazioni Unite e la Convenzione di Ginevra del 1951, di occuparsi di chi scappa e di proteggerli in Africa come doveroso. Dovrebbe dire che è l’Africa e non l’Europa obbligata dalle leggi ad accoglierli e dar loro asilo. Dovrebbe dire agli Africani in pratica di non partire e che in Europa è possibile venire, ma solo rispettando le leggi.

  11. Un continente dimenticato che ogni giorno deve confrontarsi con guerre e malattie. Rivalità etniche, religiose e nazionalistiche hanno contribuito a riempire le fosse comuni.

  12. Tu odi nel senso che non ami, non vedi i disperati che muoiono attraversando i deserti ed i mari, come nostri simili, ma come nemici da cui difendersi. Dai proprio un brutto esempio ai tuoi nipotini, che spero siamo migliori di te e capaci di amare.

  13. Io non sono un prete o una suora che ama tutto il mondo e si sacrifica per tutti o come le prostitute che amano chiunque le paghi. Io mi limito ad amare la mia famiglia e voglio bene a parenti e agli amici. Per gli altri nutro rispetto e non odio nessuno. Ma se vedo che dall’altra parte questo rispetto non c’è, e vantano oltretutto il diritto di non rispettare le leggi che in uno Stato democratico sono alla base della vita civile e lo Stato glielo consente allora credo che il minimo sia farlo presente senza limiti. Sei per caso un prete? Perchè ricordo che un Sacerdote spiegava che il senso di ama il prossimo tuo come te stesso, si riferisce al prossimo come vicino e non a tutto il mondo!!! Suvvia non fare l’ipocrita!!! La TV oltretutto ha dato appena la notizia di un altro jhadista a Catanzaro, non ho capito se era tra i richiedenti asilo ,ed un altro a Genova pare sia stato fermato.

  14. a 9.23 – Viene il fortissimo sospetto che tanto amore e tanta generosità verso gli immigrati per la maggior parte sedicenti ma improbabili sofferenti, siano motivati da ragioni prettamente venali ossia da interessi economici di cui provi vergogna a svelarli agli altri e a te stesso.

  15. Negare che siano sofferenti é un buon alibi per odiare. Muoiono per venire quì, che altra prova vuoi per capire che sono messi proprio male?

  16. Anche continuare ad equiparare immigrati-terrorismo é un buon alibi per alimentare l’odio e negare che soffrono. Io sono ateo, ma tu dell’amore cristiano non hai capito proprio nulla e pretendi di pontificare sulle religioni, anche quelle degli altri di cui non capisci una mazza. Leggi Matteo: « Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi. Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti? Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me. » (Matteo 25,34-40)

  17. a 11.13 -Se permettI continuo a nutrire fortissimi sospetti sula tua incontenibile bontà e generosità. Non è per caso che tu sia immerso nell’immenso letamaio che è diventato il business dell’accoglienza.?

  18. Che tra gli immigrati ci siano terroristi è un dato di fatto ormai certo. L’immigrazione c’è sempre stata e non è mai stata contrastata, ma mai una invasione simile e per nulla contrastata quando esistono leggi che la potrebbero fermare. La colpa principale è dei nostri politici in primis europei che hanno consentito di emanare direttive che poiu i nostri politici nazionali al Governo hanno ratificato, come quella che mette non i profughi e questo è già discriminatorio in quanto nemmeno loro andrebbero privilegiati, ma addirittura i RICHIEDENTI ASILO, ossia emeriti sconosciuti dei quali non si conoscono nè l’identità, nè le intenzioni che potrebbero raccontarci tutte le balle che vogliono ed essere, come è accaduto o jhadisti o terroristi. Ti pare giusta una cosa del genere?? Che poi ci sia qualcuno che etichetta gli italiani di RAZZISMO e XENOFOBIA quando di fatto questa direttiva europea colabrodo della nostra sicurezza che è la 2013//33/CE ratificata con legge nazionale 142/2015 privilegiando questi richiedenti asilo mettendoli su un gradino superiore di difesa e diritti, discrimina gli italiani generando una sorta di Razzismo verso gli italiani. Dubito che tu sia un ateo. Se ti stanno tanto a cuore questi africani perchè non vai a fare il missionario in Africa? Potresti dirmi quanti Papa Francesco accoglie in Vaticano a sue spese?

  19. La disgustosa opera di disinformazione di cui è protagonista Matteo Salvini e la cricca di leghisti immeritatamente e miracolosamente sopravvissuta al MAGNA-MAGNA bossiano: fu proprio un Governo sostenuto e composto da leghisti, dapprima a finanziare il ributtante e sanguinario Gheddafi (il quale veniva pagato per spedire i profughi a morire nel deserto), e, successivamente, a pugnalarlo alle spalle destabilizzandone il Paese e dando la stura a flussi migratori da tutta l’Africa; ancora un Governo sostenuto dalla Lega era in carica quando venne adottato il REGOLAMENTO DI DUBLINO il quale prescive che il paese UE competente a gestire le procedure di asilo dei profughi deve essere quello dove il richiedente asilo ha messo piede per la prima volta nell’UE (chissà, forse si pensava che i barconi fossero direti in Inghilterra…). Insomma prima fanno ridicoli pasticci e poi ci speculano sopra con la propaganda sull’invasione.

  20. Cosa c’entra il trattato di Dublino che comunque non obbliga nessuno Stato di Schengen a dare asilo ed è in linea con la Convenzione di Ginevra del 1951 che piu’ o meno indica la stessa cosa all’art. 31 che nessuno si impegna ad analizzare, cioè che chi scappa puo’ andare clandestinamente solo nel primo Paese vicino e non essere punito per l’ingresso illegale solo se va all’autorità di quel Paese a giustificarsi con motivazioni valide. Il secondo comma di questo articolo indica poi che da questo Paese dove sono entrati clandestinamente si puo’ andare in altri Stati solo se si chiede e si riceve autorizzazione!! Piu’ o meno quello che indica la Convenzione di Dublino!! Perciò nessun Siriano e nessun africano potrebbero venire qui clandestinamente in quanto l’Italia non è il Paese confinante a questi Stati. Sarebbe ora di interpretarlo questo articolo 31, ma nessuno ne parla!!! E poi dalla Libia non arrivano Libici bensi’ popoli dell’Africa sub-shariana che potrebbero benissimo essere rifocillati in mare e riportati in Africa. Si potrebbe chiedere aiuto alla Luna Rossa. alla Croce Rossa per proteggerli in Africa nei porti di Tunisia, Marocco, Algeria dove per via della Convenzione Africana Rifugiati sono obbligati a non rifiutare. Nessuno punta ancora il dito contro l’ONU E L’unione africana, CHE HANNO IL DOVERE DI TROVARE ASILO AGLI AFRICANI IN AFRICA. Inoltre l’ONU-unhcr ha nel proprio Statuto il dovere di verificare che la Convenzione di Ginevra venga rispettata dagli Stati in cui è stata ratificata e in Africa sono solo 2 gli stati che non l’hanno ratificata. Quindi dovrebbero fare in modo di bacchettare questi Stati e trovare asilo e consentire alle navi Frontex di riportarli in Africa in sicurezza!!! Basta prenderci in giro!!!

  21. A tutti i tifosi dell’immigrazione/in vasione, improbabili anime candide, belle, buone e generose, vorrei ricordare che sono tantissimi gli italiani che oggi soffrono come e piu’ degli immigrati. Ma la Vostra acutissima sensibilità è solamente rivolta verso la Mecca!?!? Forse le ragioni vere sono due: fa tendenza e offre prospettive di gonfiarvi ulteriormente la pancia e il portafoglio, già probabilmente entrambi debordanti?

  22. ci sono italiani che soffrono più degli immigrati? Quanti italiani sono morti attraversando il mediterraneo? Non scherzare ! E tu cosa fai per gli italiani in difficoltà? Nulla.

  23. Non mi par vero. In sovraimpressione in TV poco fa è apparsa la notizia che il Ministro dell’Interno tedesco avrebbe detto di riportarli in Africa per disincentivare gli arrivi!!! Era ora. Se poi vogliono riscrivere le direttive sull’asilo inserendo il diritto al respingimento in campi ONU continentali, ed eliminare i privilegi che si riservano sia a profughi che a richiedenti asilo che discriminano i cittadini europei, sarebbe ora visto che sono direttive come questa che incentivano l’invasione!!!!

  24. Sono pochissimi gli italiani che attraverserebbero il mare con la pretesa di vivere alle spalle di altri popoli. La ragione? La nostra gente è in generale estremamente operosa mentre gli immigrati in generale vengono da noi con la certezza di vivere bene vagabondando a nostre spese, anche perchè sollecitati da tutti quelli tra di noi che hanno dipinto il nostro come un Paese florido e che ora si svenano pur di mantenere la promessa! Questa è la spinta che li porta da noi. I nostri italiani che hanno perso il lavoro e che ora soffrono dovrebbero essere aiutati con le tasse che noi tutti versiamo, ma che in grandissima parte (4,5 miliardi l’anno) vengono risucchiati dalle casse dello Stato per essere destinati non agli italiani, bensi’ al mantenimento di oltre 500mila immigrati determinando a breve il fallimento sicuro dl nostro bel Paese.

  25. Come riportato dal Trattato di Dublino, lo Stato che per primo ospita il cittadino extracomunitario che ha i requisiti per avanzare la richiesta di asilo politico, ne è competente per l’elaborazione della domanda e si prenderà cura di ospitare lo stesso richiedente. Difatti se quest’ultimo si sposta in un altro paese viene rimandato nello Stato in cui è arrivato come immigrato, ovvero quello in cui ha presentato la domanda di asilo politico. Il diritto di asilo è tra i diritti fondamentali dell’uomo riconosciuti dalla nostra Costituzione. L’articolo 10, terzo comma, della Costituzione prevede, infatti, che lo straniero, al quale sia impedito nel suo Paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto di asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.

  26. Appello alle persone intelligenti che non si fermano ai volgari luoghi comuni e ai poveri discorsi da bar, preferendo far lavorare la propria mente, senza faziosità e tifo da stadio: evitate di abbassarvi al livello di questo “signor” ORIO. Ci pensa da solo ad insultare la propria intelligenza.

  27. Sarebbe ora che si analizzasse questo benedetto art. 10 della Costituzione, che prevede il diritto di asilo alle condizioni stabilite dalla legge. Non risulta che in questo articolo 10, si parli di vitto, alloggio,e di privilegi superiori agli italiani come è previsto dalla direttiva europea 2013/33/CE ratificata dalla nostra legge 142/2015. Leggere sia direttiva che legge di ratifica viene l’orticaria per quanti privilegi si riservano udite, udite, ai richiedenti asilo che altro non sono che emeriti sconosciuti arrivati clandestinamente, dei quali non si conoscono le intenzioni e che potrebbero essere terroristi e jhadisti. Leggi come queste andrebbero portate alla Corte Costituzionale per verificare eventuali lesioni dei diritti e principi sanciti dalla nostra Costituzione che riserva ai cittadini privilegi in piu’ rispetto al mondo intero negli articoli in cui è scritta la parola “CITTADINI”. Questa verifica andrebbe fatta visto che la nostra sovranità costituzionale pare esistere ancora dopo aver letto nella sentenza 348/2007 della Corte Costituzionale che i trattati comunitari, e quelli europei lo sono, hanno come limite l’intangibilità dei diritti e principi sanciti dalla nostra Costituzione. E’ inaccettabile che un RICHIEDENTE ASILO senza documenti possa essere messo su un piedistallo concedendogli maggiori privilegi e soprattutto libertà di circolare tra la gente in piena lesione della nostra sicurezza e non messo in centri di identificazione dai quali non puo’ uscire fino a che non è accertata la vera identità e le vere intenzioni. Come è possibile che leggi cosi’ palesemente discriminatorie nei nostri confronti possano essere state emanate?

  28. Dimenticavo il trattato di Dublino. Cosi’ come gli Stati Europei possono rimandare il migrante nel primo Stato Europeo in cui ha messo piede. Noi come Italia in virtù dell’art. 31 della Convenzione di Ginevra del 1952 possiamo rimandare il migrante africano nello stato vicino a quello dal quale scappa se c’è la guerra, dato che questo africano puo’ andare clandestinamente solo nel paese confinante al suo e li’ presentare domanda di asilo, Da questo Paese confinante possono andare in altri Paesi solo se chiedono e ricevono autorizzazione. Non mi risulta che nessun africano da nessun Paese confinante abbiano chiesto l’autorizzazione a venire in Italias nè che siano stati autorizzati. Quindi in Italia dovrebbero essere rispediti indietro senza nemmeno analizzare la domanda o dovrebbe essere applicato loro il reato di clandestinità, o sbaglio?

  29. A 14,16: Non è così. L’art.31 non dice affatto di “RISPEDIRLI”, dice tutt’altro. Se lo legga meglio. Ricordo alla signora che non si sta parlando di MERCE DA RISPEDIRE ma di ESSERI UMANI. Questi termini si usavano nei LAGER NAZISTI. E quanto ai “privilegi” dei migranti, mi vorrebbe spiegare di quali privilegi si tratterebbe? Nella mia zona vedo solo poveri cristi che lavorano nei campi dalla mattina alla sera a raccogliere insalata e verza, sia sotto il cocente sole estivo dell’umidissimo clima della bassa che nella nebbia invernale. Altri lavorano nelle stalle con orari proibitivi e in condizioni non del tuutto igieniche. Vengono inoltre sfruttati come affittuari in case fatiscenti a prezzi esorbitanti, condizioni che nessun italiano accetterebbe, dove, per poter pagare l’affitto da usura, essi sono costretti a vivere in comune con alre famiglie di migranti. Sarebbero questi i privilegi?

  30. Tra i nostri razzisti e l’aspirante terrorista non c’é grande differenza. Sono della stessa razza bastarda di chi pensa a grandi blocchi che noi siamo i buoni e gli altri i cattivi.

  31. Io mi chiedo allora dove siano i controlli cosi’ come ci sono nelle piccole industrie prese d’assalto dalla finanza, dalle USL, dall’ispettorato del lavoro, sempre efficientissimi nel multare queste aziende anche se c’è una piccola imprecisione. Come è possibile che vengano lasciati senza controllo questi lavoratori in nero o in bianco che siano? Comunque l’art. 31 della Convenzione di Ginevra del 1951 recita cosi’ “Art. 31 – Rifugiati che soggiornano irregolarmente nel Paese Ospitante 1. Gli Stati Contraenti non prenderanno sanzioni penali, a motivo della loro entrata o del loro soggiorno illegali, contro i rifugiati che giungono direttamente da un territorio in cui la loro vita o la loro libertà erano minacciate nel senso dell’art. 1, per quanto si presentino senza indugio alle autorità e giustifichino con motivi validila loro entrata o il loro soggiorno irregolari. 2. gLI stati Contraenti limitano gli spostamenti di tali rifugiati sioltanto nella misura necessaria. Tali limitazioni devono essere mantenute solo fintanto che lo statuto di questi rifugiati nel paese che li ospita sia stato regolato o essi siano riusciti a farsi ammettere in un altro Paese. Gli Stati Contraenti concedono a tali rifugiati un termine adeguato a tutte le facilitazioni necessarie affinchè possano ottenere il permesso d’entrata in altro paese” Questo articolo intanto parla di RIFUGIATI e non di RICHIEDENTI ASILO ai quali l’Europa con direttiva che abbiamo recepito elargisce ogni tipo di privilegio discriminandoci. Poi a meno che questi Rifugiati non prendano un aere che li conduca direttamente dove vogliono, ne consegue che in altro modo l’unico Paese nel quale possono entrare clandestinamente senza essere puniti è senza ombra di dubbio quello che confina con il Paese da cui scappano. Poi non sono puniti dice l’art. 31 per quanto si presentino senza indugio alle autorità e giustifichino con motivi validi la loro entrata o il loro soggiorno irregolari. Il comma 2 poi indica che in questo Paese poi dove sono entrati irregolarmente devono rimanere e e devono anche essere limitati gli spostamenti fino a che il loro statuto non sia stato regolato o essi siano riusciti a farsi ammettere in un altro Paese. Devono essere facilitate comunque le possibilità di farsi ammettere in un altro Paese” Va bene che le leggi devono essere interpretate e ognuno le interpreta a proprio modo, ma io la interpreto che possono andare clandestinamente solo nel Paese confinante e da qui possono andarsene solo se chiedono od ottengono l’autorizzazione!! Se è giusta la mia interpretazione, la Turchia non aveva e non ha alcun diritto di ricattarci coi visti e coi profughi!!! Lo stesso vale per l’Africa!! Tu come la interpreti invece??

  32. Visto che sei cosi’ preciso e deciso nell’offendere , ebbene se vuoi, puoi guardare nel dizionario italiano del corriere della Sera alla parola RISPEDIRE punto 3. è riportato : Mandare di nuovo qualcuno in un luogo: lo hanno rispedito nel suo Paese. Potevo usare il termine Rimpatriato ma come vedi non è sbagliato e nemmeno nazista usare il termine rispedito.

  33. Sono in tanti purtroppo a far parte di quella schiera di radical chic, pseudointellettuali di una sinistra buonista che cerca di coprire la realtà coi soliti mantra e che rifiuta di prendere atto della realtà in cui siamo immersi e dei numeri da paura che stanno soffocando noi e le generazioni future.

  34. ma pensi davvero che qualcuno legga gli intrugli verbali che scrivi? Traspaiono molto bene le tue paure paranoiche che ti fanno passare la domenica sulla tastiera. Ma per il resto stai pur certo che nessuno leggerà quello che scrivi.

  35. Quando non si sa cosa rispondere si passa alle offese. Oltre che sulla tastiera a difendere la nostra democrazia nel rispetto dei miei genitori e nonni che hanno fatto la guerra e ci hanno regalato questa democrazia dove vige la libertà di esprimere il proprio pensiero purchè non si offenda, ho preparato anche cotolette, polpette e 2 ruole di pasta al forno. Aspettavo che RAI 1 parlasse di immigrazione, ma nemmeno l’ombra di questo argomento. Intanto ne sono sbarcati altri 2000 e via cosi’!!!

  36. Non offendo nessuno, tanto meno una signora della sua età. Mi dispiace vederla spaventata e sofferente per convinzioni fuori dal mondo, che la portano a trasmettere tanto pessimismo e mancanza di speranza per il futuro. Lei non sta difendendo affatto ne il nostro passato ne il nostro futuro: é schiacciata dalla paura che le fa pensare, dire e scrivere (spero non fare) cose che sono fuori dal mondo. Spero che le cotolette le siano riuscite meglio…. buon appetito.

  37. @16.29 – Non mi sembra di averla offesa. Ho solo detto che il verbo RISPEDIRE normalmente si usa per i pacchi postali. Se usato per persone diventa in termine spregiativo. Non capisco perche’ si sis offesa.

  38. Che paura vuoi che abbia per me. La mia unica paura è il futuro dei miei nipoti che vorrei di pace e non di guerre come lo è stato per me. No so se avranno la stessa fortuna. Temo di no con tanta sottovalutazione intorno. Puo’ darsi che io scriva intrugli ma sull’art. 31 della Convenzione di Ginevra del 1951 ho riportato tale e quale quanto è scritto nella legge e non è poi tanto chiara a dire il vero.. Di certo nel 1951 questa legge poteva andar bene cosi’ ma ora andrebbe proprio modificata e garantire si’ l’asilo ma in campi ONU e ognuno nei propri continenti e che non diventi un diritto all’invasione di popoli sugli altri perchè non solo non è giusto ma porterà alla guerra civile se non di peggio. Le cotolette sono per i miei nipoti domani, grazie lo stesso e buon appetito. Non mi sono offesa per il termine RISPEDIRE, ma potresti stare piu’ attento a dare del nazista con tanta facilità e a sproposito. Persino l’Olandese che aveva parificato il Corano al libro di Hitler e ha subito un processo per questo, ho letto sia stato assolto.

  39. Sarebbe stato interessante leggere la sentenza di assoluzione riferita all’olandese che era stato messo sotto processo per aver parificato il Corano al libro di Hitler.

  40. Signora, io non le ho dato della nazista. L’ho solo invitata a stare un po’ più attenta con certi termini. Quanto agli scenari catastrofici che lei continua a presentare credo siano frutto soprattutto dell’indottrinamento che continuano a propinarle certe trasmissioni (Belpietro, ecc.), create ad arte per impaurire la gente e incrementare l’odio, molto spesso per ragioni propagandistico-elet torali a favore di partiti e movimenti populistici. Nessuno dice che il problema migranti non esista, è sicuramente un grosso problema, è un fenomeno epocale e inarrestabile, ma il peggior modo per affrontarlo è il cieco rifiuto e la gratuita generalizzazione. Andrebbe invece gestito in comune da parte di tutti i paesi occidentali. Costruire egoisticamente muri e barriere significa chudersi (momentaneamente) nel proprio orticello lasciando agli altri l’onere della gestione del problema. Ma la storia insegna che i muri sono sempre destinati, prima o poi, rovinosamente a cadere. Un consiglio: eviti di trasmettere le sue paure ai nipotini. Non sarebbe un bene per loro. Gli prepari una bella torta e inviti al convivio anche il loro amichetto con la pelle più scura, vedrà come si divertiranno.

  41. Io non so se sia stato Lei o altri a dire che la parola RISPEDIRE si usava nei Lager nazisti. Ma questa parola è nel vocabolario riferita anche alle persone e anche se ci sono parole sicuramente piu’ politicamente corrette o radical chic, proprio in una trasmissione TV la settimana scorsa, l’ha usata anche un conduttore decisamente a sinistra, proprio riferita ai migranti da rimpatriare. Evidentemente lei vive sulla luna se non si accorge che gli italiani sono come me non pessimisti, ma fortemente arrabbiati per come viene gestita questa immigrazione clandestina, che privilegia chi non ha diritto e calpesta il proprio popolo.. Basterebbe ascoltare oltre ai mei messaggi, le varie TV che consentono di esprimersi oppure leggere i commenti che tanti italiani scrivono su internet anche alle radio. Proprio stamattina sul sito di Primas Pagina a RAI 3 ce n’era uno che chiedeva al giornalista di Turno ROMANO di rispondere ad una sua curiosità su una nave di medici senza frontiere che scarica oggi a Messina oltre 500 profughi,immigrati,c landestini,minori e donne e voleva sapere quanto viene pagata questa organizzazione per svolgere questo lavoro che in realtà la rende complice dei criminali che gestiscono il fenomeno migratorio e se questa organizzazione interviene direttamente o su segnalazione di terzi e chi? e poi questo sig, Alessandro voleva sapere anche se era vera la notizia che questa organizzazione vanterebbe crediti arretrati per oltre 100 milioni(???) dall’Unione Europea: Peccato che a questo messaggio non sia stata data la risposta. Certo è che le ns. TV persino quelle per cui paghiamo il canone ridimensionano vergognosamente questo problema molto sentito dagli italiani e che grazie al cielo solo Dalla Vostra Parte e Quinta Colonna mantengono vivo. Infatti ieri ma nemmeno oggi si è sentito commentare quanto detto dal Ministro degli Interni tedesco che ha proposto di rimandare nei Paesi di Origine gli immigrati salvati nel mediterraneo per scoraggiare il traffico umano degli scafisti e dissuadere la povera gente a intraprendere questa pericolosa attraversata nel mediterraneo. Era ora. Renzi della cui intelligenza non si puo’ dubitare, cosi come della sua energia e forza fisica , ha proprio fatto naufragare la fiducia e la stima nei suoi confronti proprio a causa dell’immigrazione e l’ha fatta annegare nel mediterraneo.

  42. Renzi aveva detto che senza l’accordo europeo sulla distribuzione dei migranti non avrebbe accettato che navi straniere sbarcassero i migranti nei nostri porti.L’accordo è rimasto sulla carta e le navi di tutto il mondo continuano a sbarcare clandestini nei porti italiani. Visto che dice di battersi per l’interesse nazionale metta in pratica quello che aveva promesso. O è una tra le tante balle che ci sta raccontando?

LEAVE A REPLY