Goitese, 35mila multe in soli due mesi. La protesta corre (anche) sui social

0

Quasi 35mila multe in soli due mesi. E’ questo il clamoroso bilancio degli autovelox collocati sulla provinciale Goitese, la strada – di origini napoleoniche – che dalla Leonessa porta a Mantova. Il tratto che miete più vittime è quello di Montichiari, che ha ricevuto in gestione la strada dal Broletto la scorsa estate. Da quel momento – nonostante l’apparecchio sia acceso soltanto due ore al giorno in modalità random – è iniziata la strage di multe a coloro che superano i 70 chilometri all’ora (23mila solo ad ottobre, su 400mila transiti).

Una situazione che ha fatto andare su tutte le furie migliaia di automobilisti: al gruppo Facebook che guida la protesta si sono iscritti già in 1.600. Martedì sera diverse decine di loro si sono trovati al Centro Fiera di Montichiari per discuterne. L’obiettivo è far fare un passo indietro al Comune, oppure dare il via ai ricorsi di massa.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ci passo tutti i giorni. Mai preso una multa. Invece di andare su tutte le furie, gli incivili vadano in auto rispettando le regole. Ci sono automobilisti che hanno preso decine di multe consecutive in quel punto. O sono scemi o sono masochisti, e molto ricchi.

  2. Ci passo tutti i giorni. Mai preso una multa. Invece di andare su tutte le furie, gli incivili vadano in auto rispettando le regole. Ci sono automobilisti che hanno preso decine di multe consecutive in quel punto. O sono scemi o sono masochisti, e molto ricchi.

  3. 70 all’ora su una statale mi pare una velocità più che ragionevole, non si può certo parlare di “trappola”. Vogliono fare ricorso? Si accomodino, ma se (come inevitabile) il ricorso sarà respinto paghino il doppio, oltre le spese di gestione del ricorso.

  4. Quando si cambia il limite di velocità in rettilinei, sarebbe doveroso darne comunicazione adeguata.
    I segnali dovrebbero essere frequenti: spesso in quella strada uno si chiede: 90 o 70 o 50?
    E’ vergognoso che la multa arrivi a casa dopo più di 60 (sessanta) giorni.
    Qualche burocrate non ha sentito il bisogno di avvisare che c’erano decine, centinaia, migliaia, decine di migliaia di multe?
    I cittadini si sentono trattati come sudditi. Ma da chi?

  5. Sono almeno sette milioni di euro circa di entrate nelle casse…di chi ? Comune di Montichiari, Provincia di Brescia o entrambi ? No, perchè già di suo la Provincia incassa dai multavelox piazzati strategicamente circa 20 milioni di euro l’anno. Sarebbe la cifra che ci serve ogni anno a Brescia per la gestione (fallimentare) del Metrobus. Mettiamo cinque o sei autovelox in periferia. Dài che si può fare, di sangue ne abbiamo ancora per un po’ da farci togliere…

  6. La strada è letteralmente disseminata di segnali con un bel numero 70 scritto sopra, da anni. In quel tratto non ci sono altri limiti di velocità, se non quelli di 40 km/h per quelli che entrano dalle rampe di immissione. Parlare di “fare cassa”, “vessare” i poveri cittadini, “vergogna” e così via è letteralmente VERGOGNOSO. Chi vede un limite di velocità LO DEVE RISPETTARE, e basta. Con che faccia si lamenta se poi lo sanzionano? Non gli piace il limite di 70 km/h? Bene, prima di tutto lo rispetti, poi si rivolga all’autorità che lo modifichi, se ve ne sono le condizioni. Uo non si può comportare come gli garba solo perchè un limite di velocità è troppo basso, secondo lui. I cartelli ci sono da sempre. Basta rispettarli per non vedersi arrivare né le 63 multe né una sola. E’ proprio nello stile dell’italiano mediocre non rispettare le regole e poi prendersela con chi le fa rispettare.

  7. Se i soldi delle multe servono per metrobus o altro che siano i benvenuti. E grazie ai co….ni che si fanno beccare. Pagate o pirla e tacete. Il sangue versato per la patria è gradito agli dei, e alle casse comunali.

  8. Grazie davvero ebenvenuti. Così un mostro come il Metrobus lo paghiamo due volte: direttamente dalle nostre tasche per autovelox messi astutamente qua e là e indirettamente come contribuenti per il miliardi di euro di denaro pubblico prosciugato dal nulla che più nulla non si può. Complimentoni, sudditi.

  9. ma il politico intervenuto della provincia (quella che dovevano eliminare) come fa a mettere cartelli “90” poi di colpo “50” piazzando subito dopo un bellissimo e nuovo autovelox? Poi ci dicono che lo fanno per prevenzione ? Beep

  10. Dove si trova esattamente questo tratto di strada con questa improvvisa variazione di velocità e annesso autovelox, così come descritto dal lettore ” provinciali ” ? Grazie per l’informazione.

  11. Siamo tuttora in attesa di una risposta del lettore ” provinciali ” delle ore 08,22 alla domanda formulata alle ore 11.43 dal lettore ” informazione “.

LEAVE A REPLY